La Regione Marche ha prorogato la data di Scadenza del Bando “Creazione d’Impresa”

PROROGATA SCADENZA BANDO “INCENTIVI PER IL SOSTEGNO ALLA CREAZIONE D’IMPRESA”

La Regione Marche ha prorogato la data di Scadenza del Bando “Creazione d’Impresa”  spostando il termine di presentazione della Domande di Contributo al 14 novembre 2016.

Con il presente intervento la Regione Marche concede incentivi a sostegno della creazione di nuove attività economiche, con particolare attenzione a quelle che operano nelle filiere ad elevato potenziale di sviluppo ed in settori innovativi e potenzialmente trainanti dell’economia regionale.

SOGGETTI BENEFICIARI

  • Nuova impresa individuale;
  • Nuova società di persone;
  • Nuova società di capitali;
  • Nuove cooperative.
  • Nuove imprese nate da processi di workers buyout, si intendono le nuove imprese costituite da acquisizione di un’azienda (o ramo di azienda )in crisi da parte dei propri dipendenti o ex dipendenti che potranno operare una ristrutturazione aziendale, un salvataggio o un processo di conversione, in base al quale i dipendenti si costituiscono in cooperativa e acquistano la proprietà dell’intera azienda o di un ramo di essa .
  • Studi Professionali, Singoli e/o Associati e/o dei Liberi professionisti, aventi sede legale e/o sede operativa nel territorio della regione Marche e costituite in data successiva al 03 agosto 2016.

Le domande di contributo possono essere presentate, dai seguenti soggetti :

  • Disoccupati* (compresi lavoratori in mobilità)
  • Lavoratori dipendenti e Lavoratori in cassa integrazione di aziende coinvolte in situazioni di crisi aziendale documentata dal ricorso agli ammortizzatori sociali (anche in deroga)

Inoltre i soggetti richiedenti devono:

  •  Aver compiuto 18 anni.
  •  Essere residenti o domiciliati nella regione Marche da almeno 3 mesi (E’ obbligatorio dimostrare le condizioni che rendono riconoscibile il domicilio

TIPOLOGIE DI SPESA AMMISSIBILI

  • macchinari, arredi e attrezzature varie; per l’acquisto di autoveicoli di tipo tecnico o speciali
  • hardware e di software
  • brevetti o licenze d’uso
  • impianti ed eventuali ristrutturazioni connesse agli impianti

Sono ammissibili anche i beni usati, solo in caso di  imprese nate da processi di workers buyout

  • spese di costituzione (parcella notarile e assicurazioni*)
  • spese per la fideiussione;
  • spese relative alle consulenze tecniche (consulenza fiscale, gestionale e marketing);
  • spese per la frequenza di attività formative collettive o individuali dei soggetti coinvolti nel progetto di creazione di impresa, anche mediante l’utilizzo di voucher, utilizzabili presso le strutture formative regionali accreditate
  • spese per affitto immobili;
  • spese promozionali connesse all’avviamento di imprese;
  • spese per nuova occupazione

AGEVOLAZIONI PREVISTE

I contributi sono concessi per un importo fino a € 25.000,00 con percentuali sulla spesa che vanno dal 40% al 100%.

Possono essere finanziati progetti che prevedano una spesa minima pari o superiore ad € 5.000,00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*