70 thoughts on “Festival Nazionale Alogastronomia

  1. So già che ora verrò attaccato per l’anonimato o per non proporre le idee attivamente all’associazione e non su un blog, ma io avrei fatto una festa, e non festival, più umile! Avrei fatto la festa della birra artigianale con concerti in piazza, musica e birre da bere al bicchiere e non per forza nelle degustazioni, oltre che a degustazioni più “sofisticate” nel palazzo! Poi lo avrei fatto nel mese di luglio, quando a Apecchio non c’è nulla, non a ridosso della festa del tartufo, che è l’unica festa di sicura riuscita, rischiando di oscurare o di non far tornare 2 volte le persone a Apecchio! Poi un ultima cosa, ci sono troppi convegni, che noia… Meglio partire bassi con cose più popolari secondo me… in bocca al lupo!!!

  2. Ciao,
    sono tutte cose studiate prima, c’è un progetto ben mirato e coofinanziato dietro uno studio.
    I convegni sono una palla ma sono quelli che ci permettono di avere agevolazioni.
    In merito alla festa.. si chiama festival per l’importanza, un evento no sagra ma di qualità aperto a tutti.
    Nazionale perché la parola è stata registrata, unica in Italia così come il premio intestato a Franco Re conosciuto qualche mese fa a Varese poi deceduto. La famigli mi ha autorizzato e siamo i primi. In quel contesto io lancerò una novità.
    Un progetto nuovo e unico.
    La festa non veniva accettata da tanti finanziatori ma con il tempo riusciremo a far capire che servirà. Il format per ora è giusto.
    Il palazzo è del territorio e verrà allestito con altre cose le quali ci hanno permesso di essere superiori ad altri paesi..
    Il tartufo nessuno lo tocca anzi noi lo valorizzeremo sempre di più nel giusto modo.
    La gente verrà ugualmente…. anzi verrà gente che non conosceva Apecchio e grazie alla nostra promozione, mai fatta prima, la gente conosce ora Apecchio.
    Siamo stati alla BIT non a caso… andremo al Salone del Gusto non a caso…. ci crediamo e siamo credibili…. abbiamo una squadra di lavoro di professionisti !
    Quest’anno per noi significa gettare le basi del futuro e non piazzare bandierine. La politica non ci interessa ma la usiamo per ottenere, i buoni rapporti servono con tutti e ci stimano…. ma sopratutto stimano Apecchio e il suo progetto.

    Non stare in anonimato, i consigli gli accettiamo e ben volentieri. Ti aspettiamo !
    Massimo Presidente Apecchio Città della Birra

  3. Dimenticavo:
    Chi viene per la birra, 1700 fan in 20 giorni, conscerà poi quello che abbiamo in più…quindi anche il Tartufo.
    Deve essere il Volano per tutti ed invitiamo a sfruttare questo progetto a tutti i cittadini perchè porterà ricchezza a tutti !
    Oggi la birra attira e se i ristoranti promuovessero i menù alla birra tutto l’anno sicuramente non basterebbero i posti.
    Bisogna sfruttare questa possibilità !
    Noi ci stiamo impegnando a fare questo e tutti devono sentire il progetto suo !
    Non dobbiamo pensare che i birrifici vendono più birra ma dobbiamo sfruttare la loro potenza per emergere nel territorio nazionale.
    Tornando a prima le degustazioni ci sono e c’è anche la Pizzeri con le DOP.
    Abbiamo preferito non mettere un ristorante perchè per noi è importante che lavorino i ristoranti del posto.
    Quindi chi arriva trova un finger food, la pizza abbinata alla birra (progetto in fase di studio) e poi va al ristorante.
    Nascerà un consorzio regionale da Apecchio “LE MARCHE DI BIRRA” Museo regionale.
    Inoltre le degustazioni più mirate sono fonte di un progetto che in futuro ci porterà successo, non a noi ma al paese.

    Ciao ciao

    Massimo Cardellini

  4. Mi farebbe piacere visto che di solito dice sempre la sua,sentire cosa ne pensa il presidente di fronte di azione popolare Giacomo Rossi?

  5. Grazie delle risposte Cimo, sei stato chiarissimo! Spero solo che non ci sia l’effetto oscuramento per la Festa del Tartufo che mi sembra che sia stata un po’ accantonata!

  6. Penso che va criticato chi non fa, non chi fa. Tutte le cose poi possono essere migliorabili. Credo che la birra ad Apecchio sia oramai un treno da prendere…Non facciamocelo sfuggire!

    Cordiali saluti
    Giacomo Rossi

  7. Ciao Boh!
    Grazie del complimento, speriamo sia capito da tutti perchè il progetto sarà utile a tutti.
    Noi abbiamo registarto questo “neologismo” tutelandoci in Italia per essere i primi.
    Un investimento utile per il paese.
    Nessuno ora potrà intervenire su questo ed è un fattore positivo per il paese e per tutto il territorio.
    Non vogliamo oscure la festa, anzi siamo contenti che ci sia e migliorata nel tempo.
    L’organizzazione e la gestione non dipende da noi. partecipiamo se richiesto.
    Nel nostro progetto abbiamo molto valorizzato il Tartufo abbinandolo nelle degustazioni in programma nella terrazza del gusto.
    Per valorizzazione intendo l’abbinamento, la ricchezza che può offrire a tutti.
    Il nostro evento è e vuol diventare sempre più di nicchia, il format richiede “no sagra” e sarà un’alternativa al resto che ci sarà durante l’anno.
    Ripeto: credo che tutti dobbiamo sfruttare l’identità messa a disposizione investendo perchè ci sarà da fare.
    Faccio l’esempio della Tabaccheria Mancioli (Uno dei primi punti che il Turista statisticamente incontra) secondo me con il tempo potrebbe investire in gadget….pensa quando un turista arriva….acquisterebbe il regalino da portare a casa…. come fa mia mamma quando va da Padre Pio (scusa l’esempio ma è per farti capire) 🙂

    Il bello ed il valore di tutto questo è che siamo un gruppo che opera da soli. Le Istituzioni (tutte) sono di appoggio e il Format dipende da noi.

    Cmq vieni a sentire il mio intervento che sarò molto chiaro sabato 1 settembre alle ore 10,30

    Grazie mille a presto

    ALO Cimo
    338.3394242

  8. Ben venga il festival!Pero non dire che non oscura la sagra come la chiami tu.Spero che l appogio che ti danno le istituzione non venga tolto a quell altre manifestazione se no x una che nasce una che crolla!Si so che nel vostro festival viene valorizzato il tartufo (quello dell Acqualagna)

  9. Cimo lascia perdere..poi chi critica saranno i primi a venire. Fate il Festival e fate vedere che Progetto e che giornate tirerete fuori!come lo scorso anno anche se non ero presente!Quest’anno Io ci sarò!Buon lavoro.

  10. Polemiche sopra polemiche!! Ma lasciate fare a chi cerca di costruire qualcosa per il nostro paese. Lo sai cosa dico, “BRAVO CIMO”!! Magari ce ne fossero più persone come te nel nostro paese!!!!

  11. Ciao
    Rispondo precisamente alla questione finanziamenti:
    Conosco bene la realtà, noi abbiamo presentato il progetto e ce lo hanno accolto per la novità su tutto il territorio. Unico con questo nome.
    Per il resto in un paese possono essere finanziati anche mille progetti basta che ci sono.
    Il fatto che alcuni dicono questo è perchè forse non riescono a trovare il modo di trovarli e questa è la scusa per oscurare il tutto.
    Io a mio modo ho anche detto la strada giusta per prendere i soldi nel tartufo. Però poi le domande bisogna seguirle, io non riesco a fare e non voglio fare tutto !
    Sono cmq a disposizione per tutto, intendo la politica uno strumento a beneficio del paese nona beneficio delle tasche.

    Raga, siamo tutti amici, non critichiamo aiutiamoci che è utile per tutti !

    Ciao ALOCIMO

  12. Bravo Cimino per quello che fai per il paese. Avete inventato un grandissimo progetto utile a tutti.
    La vostra forza è quella di essere esterni a tutto. L’idea e la gestione nasce da vi senza che nessuno ci mette mano.
    Continuate così tutti perché è la strada giusta.
    Fregatevene delle critiche e prendete tutto quello che viene di buono, la critica poi deve essere costruttiva.
    Bravo quando dici che nessuno fa le domande, in fondo in Apecchio fino ad oggi in pochi hanno progettato.
    Ci vuole anche il ricambio.
    Brava tutta l’Associazione !
    Ci vediamo il 1 settembre e grazie dell’invito !

  13. Bravo Cimino per quello che fai per il paese. Avete inventato un grandissimo progetto utile a tutti.
    La vostra forza è quella di essere esterni a tutto.

  14. Buon lavoro e buona manifestazione, ma un problema c’è ad Apecchio, anche se è la città della birra non ci sono posti dove trovarla dentro il paese! Dall’Eleonora (unico ristorante nel paese con Franchino) la birra è inesistente, quindi è inesistente l’alogastronomia!!! Bisogna per forza uscire dal paese e andare negli agriturismi! Anche la vendita diretta è possibile solo da Collesi e non all’Amarcord!!! Giustissimo cavalcare l’onda della birra come risorsa, ma in primis nella città della birra bisogna trovare dove la vendono la birra!!!

  15. so di andare fuori topic, ma vorrei comunque dare un consiglio agli organizzatori del festival: perché non trovate dei fondi per installare un impianto di illuminazione adeguato per i nostri punti più caratteristici come il palazzo, il ponte di ghighetta, la macina da guado ecc. non serve molto, si tratta solo di posizionare delle luci (faretti) in modo da oscurare le parti brutte ed esaltare quelle più belle. capisco che non è vostro compito ma al paese gioverebbe come gioverebbe al festival

  16. Ciao Anonimo,
    hai toccato un punto giustissimo e sul quale ci stiamo battendo.
    Stiamo insistendo con tutti i ristoranti ma purtroppo non sono nostri. Noi diamo l’input, spiegazioni ma nulla…
    Abbiamo fatto delle cene durante l’inverno per far capire e dire che la Birra attira.
    Tutto fermo.
    Capisco il rischio ma credo anche che la novità va sfruttata.
    Come noi sfruttiamo un’identità i ristoranti dovrebbero fare la stessa cosa.
    Il festival è un’opportunità per capire.
    Abbiamo anche rinunciato di fr venire a cucinare da fuori dei ristoratori per far lavorare i nostri ma credo.
    Non tutti sono così, alcuni si ma speriamo che tutti capissero l’utilità dell’identità
    Capisco anche le difficoltà, oggi siamo in un momento difficile però se tutti ci diamo una mano ci riusciamo.
    quello che mi viene da dire: Forza è un momento buono… sfruttiamolo !!!
    Per i punti vendita: Collesi sta facendo i lavori, Amarcord farà un punto shop.
    Cimo

  17. Osram,
    non si va mai fuori topic !
    Giusta richiesta !!!
    Sai…ci avevamo pensato ! Ma come saprai non possiamo fare cose che non sono di competenza nostra.
    Ci possiamo limitare a suggerire ma poi sono cose che dovrebbe fare qualcun’altro…
    Per questo si potrebbe fare un progetto europeo e secondo me se ben seguito si potrebbe fare !
    Tempo fa abbiamo presentato un progetto al Ministero per l’arredo ma poi con la caduta del governo tutto si è bloccato!
    Chiamami non dirò chi sei che ne parliamo e possiamo farlo insieme!
    3383394242
    Bravissimo e grazie !

  18. VENERDI DURANTE IL TG2 DELLE 13,00 E QUELLO DELLE 20,30 NEI SOTTOTITOLI PASSERA’ “APECCHIO (PU)FESTIVAL NAZIONALE ALOGASTRONOMIA” LA BIRRA E IL CIBO DI QUALITA’

    UN COLPACCIO FATTO OGGI !!!

  19. Secondo me sarebbe una bella idea aprire un’Aloteca, magari nel centro storico, dove sia possibile degustare e acquistare le nostre birre e perché no, prenotare visite guidate ai birrifici.

  20. Giusto minigeppo!Nel centro storico ce gia un bar basta aprirlo tutti i giorni poi farei un ristorante nel palazzo Ubaldini ed una cantina nel museo dei fossili.Mi raccomando tutto abusivo tanto ci sono quei altri locali che pagano le tasse tutto l anno!Al posto delle lancette dell orologio del campanone ci mettiamo una bottiglia di birra.

  21. Va bene che il lamento e’ libero, ma l’atteggiamento di anonimo lo trovo piu’ da disfattista.
    Per la paura di perdere un euro, Vorresti bloccare ogni tentativo di sviluppo del paese.
    Lascia scorrere l’energia, magari alla fine ci guadagnamo tutti!

  22. Infatti seconde me in primis devono convincere i bar presenti e soprattutto i ristoranti a puntare sulla nostra birra!!! Loro sono i primi che dovrebbero averla!!! Invece nisba!!!

  23. L’Idea dell’Aloteca è gia in corso ma ci andiamo molto cauti perché noi siamo un’Associazione e le tasse non le paghiamo come tutti.
    Siccome crediamo nel progetto utile a tutti vorremmo prima che i ristoranti ci credessero e lavorassero con la birra (quindi non ci sarebbe bisogno di noi)… ma se nessuno sfrutta l’identità saremo costretti a prendere una strada.
    Sono dell’idea che tutti ci possono investire e sono sicuro che ci sarebbe da lavorare.

    L’idea delle lancette non è male… se vuoi ti faccio vedere un progetto presentato al Ministero.
    una figata simile.
    Guarda nella patria del Cava che cosa hanno fatto.

    Le cose strane attitrano !!!

    Cimo

  24. Il turismo si deve cercare e costruire non solo aspettando nelle sale e nelle poltrone.
    Il turismo si crea con cose diverse dagli altri.
    Il turismo crea posti di lavoro, il nostro obiettivo !
    Ci vediamo sabato !!!

    Cimo

  25. Comunque i bar d’Apecchio la birra del Geppo e l’Amarcord non la tengono perché, mi dispiace per voi, en va via!!!
    – – – – – – – – – – – – – – – –
    Quindi: bravo Cimino e il resto della società che fate i festival e incentivate gente a venire a sentire la birra, quan s tratta d’ sapè venda sarìa ora che c’ dèm na svejèta anch noialtri dle marche, ma a Pecchj en piarà mèi corda.

    Del resto in toscana fann na gran pantumina co sta vacca Chianina e pu vej la da lor e lor magnen el majel (6 volt più bon) cum fan tutti, e la Chianina nin vendn a pes d’or ma chi beoni di tedeschi..

  26. Comunque un tentativo subdolo di nascondere la mostra del tartufo c’è!!! Il nuovo depliant di Apecchio ha ben 4 pagine sulla città della birra e a malapena un trafiletto e una foto per la mostra del tartufo! Ragazzi non andiamoci la zappa sui piedi da soli! L’unica vetrina che c’è a Apecchio per ora è la mostra del tartufo, quindi cerchiamo di non ostacolare, anzi di valorizzare!
    Sono convinto che questa associazione cerchi proprio di oscurare la festa del tartufo e sono sempre dell’idea che era meglio un altro periodo per il festival!

  27. anonimo ma perchè almeno oggi non lasci gì di di cazzate!questo festival(tra l’altro ben fatto) è ora la festa tra un mese!guarda piobbico ora la polenta poi ottobre i funghi…e mica tutte ste polemiche??!!forse perchè non ci sono persone come te!vai e divertiti oggi stasera e domani!!!
    ah dimenticavo…bravo cimo e tutta l’associazione!

  28. Bella festa, bravo cimo.
    Se posso dire la mia, la musica di ieri sera al porticato l’avrei lasciata piu’ di sottofondo e non a tutta palla in stile concertone!
    Se vuoi fare le cose di classe ricordati di limitare gli eccessi.
    Comunque bravi, soprattutto per l’impegno!

  29. Ciao a tutti,
    siamo SODDISFATTISSIMI della prima edizione.
    Abbiamo centrato tutto quello che intendevamo centrare.
    Chiaramente alcune cose vanno sistemate ma con il tempo si cresce e educatamente chiediamo tutti i consigli che volete.
    Per chi è venuto abbiamo molto valorizzato il tartufo come elemento culturale abbinato alla birra.
    Il periodo per chi è del settore lo ha apprezzato molto.
    Per quanto riguarda la festa del tarufo nessuno la vuol far chiudere…. anzi ben venga. Nelle varie conferenze si è sempre detto che la birra è un elemento per attirare la gente e far conoscere quello che abbiamo.
    Del resto siamo ormai identificati e sfruttiamo tutto quello che possiamo.
    Siamo stati invitati ufficialmente al SALONE DEL GUSTO questo perché abbiamo un progetto valido e in quell’occasione promuoveremo tutto i territorio.

    Per il depliant: quello è il nostro biglietto da visita, lo abbbiamo fatto noi per portare in giro la nostra identità e lo abbiamo fatto con soldi trovati da noi.
    Si dovrebbe ringraziare…altrimenti quest’anno forse non c’erano neache quelli…
    Di conseguenza abbiamo inserito quello che c’è nel nostro paese quindi anche il tartufo.

    Io ritengo che il format della festa vada rivisto…i tempi son cambiati e quindi va un po migliorato.

    Poi non deve essere una sfida tra gli eventi…deve essere tutto importante…certo è che noi abbiamo un progetto ormai riconosciuto dalla regione, dalla provincia ed unico per la sua novità quindi lo sfruttiamo.

    Io non mi sono sistemato…anzi…. abbiamo dato in mano a dei professionisti e che porteranno in alto Apecchio !

    Basta vedere il valore del premio e delle degustazioni !

    I numeri di gente ? va bene quella che c’è venuta….un ambiente molto riservato e tranquillo. Noi volevamo molti contatti e li abbiamo ottenuti per Apecchio !!!!

    Grazie a tutti !!!

    Siamo soddisfattissimi !

    CIMO

  30. l’ appuntamento non ha deluso le aspettative, bene. Gli aggiustamenti e la messa a punto si faranno strada facendo. Come ogni nuova creatura e/o creazione va coltivata e guidata man mano nel corso della sua crescita. La birra non esclude il tartufo, di feste o festival come queste ce ne vorrebbero una al mese in Apecchio altroché!!

  31. Voglio fare proprio i miei complimenti agli organizzatori della manifestazione! Complimenti, proprio ben organizzata e che ha fatto rivivere un po’ la nostra bella piazza!
    Ottime le birre proposte da tutta la regione, bello il palazzo del territorio e ben promosse le nostre birre locali! Molto buona anche la pizza proposta dal ristorante Nené nei percorsi di Rossini e Raffaello!
    Le critiche che posso sollevare invece sono nella mancanza di un po’ di musica durante i 2 pomeriggi, il depliant per nulla chiaro, dove si leggeva di una marea di convegni, ma non si capiva se c’era la possibilità di fare degustazione o mangiare, poi secondo me era tutto un po’ dispersivo, avrei spostato la pizzeria nella piazza della libertà! Meglio poi se era a maggio/giugno.
    Comunque complimenti ancora e auguri all’associazione e che trovi più apprezzamenti, non da fuori ma dal paese di Specchio e dai suoi ristoranti!

  32. Grazie Malto e Boh giuste considerazioni.
    Non sto a spiegarti le motivazioni di alcune lacune ma hai ragione.
    Magari se vi presentate di persona ne parliamo volentieri.
    Restate in anonimato
    Grazie a tutti !

  33. Complimenti all’Associazione che ha impostato un nuovo modo di lavorare.
    Bella iniziativa. Hanno voluto far passare la cultura della Birra e non della sagra.
    Non serve fare feste della birra, ovunque ci sono !
    Dobbiamo diventare leader della cultura della birra ALOGASTRONOMICA !
    Bravo cimino che l’hai registrata !
    Non credo che la festa del tartufo si affoghi, anzi secondo me chi organizza la festa dovrebbe coinvolgere la birra !
    E’ inutile promuovere il tartufo con il vino che c’è ovunque.
    Molto interessanti le degustazioni nel terrazzone, è l’esempio di quello che hanno comunicato !
    Il fumo abbinato alla birra altra idea geniale.
    Ora ragazzi migliorate quello che potete che prima o poi apecchio si accorgerà del lavorone che state facendo !
    Bravi !
    Chi vi critica o aspetta commenti su facebook tanto per…. non ha capito niente… fregatevene di queste persone distruggenti !!!
    Bravo Cimino e tutto il gruppo ! ci avete azzeccato e chi vi critica sono quelli invidiosi di voi perchè gli è scappata di mano !
    Convegni ne ho sentiti 3 e molto interessanti !

  34. non voglio fare polemiche sterili e fini a se stesse, ma 100 persone per un evento che ne prevedeva qualche migliaio non lo definirei un successo, ma neanche una disfatta. erano più le macchine degli apecchiesi che non potevano parcheggiare nei posti abituali che quelle dei turisti accorsi ad apecchio.
    sicuramente da rivedere la formula.
    la birra non può costare come dalle altre parti, apecchio dovrebbe essere un porto franco, il programma era un pò confusionario, e alla fine di tutto, il sabato sera una serata in musica con la birra alla spina sicuramente avrebbe richiamato più gente. conti alla mano portano più soldi e pubblicità ste feste che eventi radical chic, basta guardare il vicino fermignano.
    un’altra cosa, ma qui l’associazione non centra nulla, è sempre un “piacere” vedere che ci sono i manifesti della sagra della polenta di piobbico e volantini della festa del tartufo di acqualagna mentre per la 30°tartufo di apecchio ancora niente, che diamine 30 anni e ancora l’amministrazione fa gli stessi errori…..fortuna la pioggia di oggi, magari ci sarà più tartufo….

  35. Massimo Fratini
    Ho letto i riscontri delle due giornate, e’ evidente che si va da un’estremo all’altro per diversi motivi …………..
    Il mio parere e’ un Grazie a Tutti e a tutte le Associazioni che si prodicano per il bene del paese , per renderlo visibile al di fuori del Biscubio e Menatoio .
    Bravi e Grazie ancora
    saluti
    massimo

  36. Rispondo a Pioggia:
    Ciao Pioggia (grazie che sei arrivata… 🙂 )
    L’evento è stato chiamato ANNO ZERO.
    Per noi un successo perchè intendiamo costruire e i propositi li abbiamo tutti.
    NOn ci interessano alcune cose che tu evidenzi perchè c’è un progetto dietro puntato sulla formazione.
    ti assicuro che da qui a 5 anni sarà l’evento leader in Italia e tutto apecchio ne trarrà beneficio !
    La parola è stata registrata e questo sarà il perno del progetto.
    Non esisteranno altri festival chiamati con lo stesso termine, se esisteranno avremo i diritti noi di Apecchio.
    Questo è un successo !
    Lo stesso per il premio siamo i primi ad intestarlo a Franco Re e questo ti assicuro che ha suscitato molta invidia da parte di riviste nazionali che ci avevano pensato ma sono arrivate dopo di me.
    Ho avuto la faccia da c… per chiamare la famiglia ma ci sono riuscito.
    L’evento è costato ma abbiamo investito sulla comunicazione mediatica che è quella che rende.
    In futuro vedrai che diventerà l Vinitaly della Birra all’aperto e sarà un successo.
    Siamo aperti a critiche giustamente perchè con le stesse si cresce.
    Noi nel nostro piccolo abbiamo avvisato del tartufo nel depliant inserendo mezza pagina (retro) e sono in accordo con te è tardi per il resto.
    Manca una programmazione vera e propria. Forse manca un progetto generale.

    Ciao ciao

  37. Grazie Massimo !!!
    Noi cerchiamo di portare Apecchio nel mondo come fai tu con altri mezzi !!!
    Bravo anche te !!!!

    Il vero concetto che in Apecchio molti cercano di andare subito contro ad iniziative valide utili per il paese, si fa “guerra tra poretti”…

    Per non essere sordo ho anche sentito e confermato da altri che una persona ha detto che doveva piovere…. peccato non ha piovuto…. ed è gente che avrebbe voluto amministare…
    Non ci fa paura ! a noi piacciono commenti positivi ma anche negativi… andiamo avanti cercando di portare risultati !!!

    Grazie Massimo

  38. Ciao a tutti,

    vedo commenti strani…
    BRAVI RAGAZZI SARETE IL FUTURO DI APECCHIO !

    La forza di questo progetto che porta Apecchio ovunque grazie all’idea geniale di coniare questa parola è che tutto viene gestito da esterni.
    Quando gestisce l’evento l’Amministrazione in generale tutto è diverso e blindato e non ci sono risultati di crescita.
    I primi ad essere invidiosi e che si lamentano sono proprio loro.
    Bravi ragazzi avete centrato l’obiettivo primo, quello di gestire la cosa da esterni ! BRAVI !
    La stessa cosa dovrebbe accadere per il Tartufo, se avesse gestito un gruppo esterno, tutto questo ritardo nei depliant non ci sarebbe stato !
    Ragazzi avanti così che siete forti !

  39. Cimo spero che tu non abbia travisato le mie parole, non sono uno di quelli che gode quando un qualcosa non riesce, è che mi aspettavo più gente, ma se mi dici che c’erano le persone giuste meglio così.
    Forse abbiamo modi diversi di vedere le cose. Spero che non fra 5, ma già dal prossimo anno i vostri progetti vadano in porto. Vi faccio i più sinceri auguri.
    PS
    Fate in modo che la birra ad Apecchio costi meno, creiamo un porto franco del gusto

  40. Ciao Pioggia,
    Fa ridere chiamarci per nic 🙂
    Non ho travisato le tue parole ma ci sono purtroppo in Apecchio personaggi del genere.
    Te da come ti presenti non sei tra quelli.
    Magari mi hai capito male ma sono anche cotto dopo tre mesi di lavoro sodo per coordinare tutto.
    Vedere in modo diverso le cose aiuta perché è il confronto che porta la soluzione, noi ora abbiamo segnato tutto quello che dobbiamo migliorare e perfezionare. Quindi anche i tuo consiglio aiuta e ti ringrazio.
    Io ho detto 5 anni perché il progetto presentato in Regione è di 5 anni ma da come vedo le cose, dai contatti presi credo che gia dal prossimo anno siamo sopra il 50% del da fare.
    Grazie per gli auguri !
    Io mi auguro di avere una collaborazione con te !
    Per i costi (come ti ho gia detto…. credo di aver capito ci sei) siamo gia in contatto con i commerciali delle aziende per avere il “porto franco”

    Ciao Grande !!!
    Cimo

  41. Visto, con piacere, che possiamo dialogare pacificamente, provo a lasciare anche io un mio consiglio:
    Tra le due aree della piazza S. Martino e della piazzetta della chiesa della Madonna, stonava tremendamente il vuoto lasciato dalla via Garibaldi.
    In questa zona, ci metterei delle bancarelle con articoli particolari e anche degli animatori, comunque tutto di qualita’ superiore in tono con lo stile della manifestazione.
    Bravi e in bocca al lupo.

  42. Tanti apecchiesi si sono recati al festival!Ma se a certi non piaciono i convegni era dura rimanere tanto nel posto.Visita al palazzo,bere una buona birra ,un saluto al presidente e poi a casa.Boh non criticare sempre gli apecchiesi e i ristoranti,i primi sarebbero rimasti volentieri in quanto ai secondi non gli a cercato nessuno.

  43. molti apecchiesi non avevano nemmeno capito se il festival era ad invito oppure aperto a tutti..
    vorrei dire che per me qualsiasi cosa fatta per il paese è buona ma cimo vola bass, già dalle migliaia di persone che avrebbero partecipato al festival t’è tocchèt abassat a dì qualche centinaia…amò scappi fori con sta robba del nuovo vin italy apecchiese…mmmm.. ma me m sembra che esageri en pò.. mica perchè io t’el auguro ma guarda che dopp è dura a ridimensionass eh!!

  44. Ciao a tutti,
    condividiamo tutte le critiche e consigli e ci fa molto piacere !

    ALCE: L’idea tua è già in cantiere e il prossimo anno sarà fatta. Non siamo riusciti per tempistiche legati ai birrifici regionali. Ma come avrai notato erano presenti in persona fisica. Il consorzio che abbiamo costituito è per arrivare a questo. Crepi il lupo.
    Esci allo scoperto che abbiamo bisogno di tutti !!!

    BOH!: Grazie… sei l’unico che dopo averlo richiesto ti sei presentato in persona ! Complimenti!

    ANONIMO: L’evento era di presentazione, abbiamo un progetto a lungo termine per cui i convegni servo.
    La differenza è che noi non vogliamo la sagra ma la cultura della birra e qualcuno deve spiegarla.
    Abbiamo fatto la presentazione, parlato di come si produce, i finanziamenti legati, il turismo… è intervenuto slow food…
    Calcola che ogni convegno a me ha aperto diversi contatti pe ril paese per cui… che dire….
    Ci vediamo al Salone del Gusto e li grazie alla nuova parola potrò essere felice di parlare di Apecchio e di tutto quello che c’è!

    LOCCA:i ristoranti sono stati avviati con lettere, riunioni ecc.
    Li abbiamo coinvolti promuovendo i loro menu!
    Abbiamo rinunciato ad uno sponsor di 2000 euro da un ristorante esterno pur di far lavorare i nostri.
    La pizzeria che c’era è un progetto provinciale e sarà potenziata.
    Il nostro progetto prevede creare posti di lavoro e non toglierli !
    L’evento era libero tanto è che ho sfruttato la rusamaia e lo spettacolo di Lanfranco per invitare tutti consegnando all’entrata il volantino. C’erano i manifesti.
    Potenzieremo anche questo!
    Mediaticamente abbiamo avuto un successo… quanto mai si parla di Apecchio in certi quotidiani, in TV ?
    Visita il sito http://www.festivalalogastronomia.it e guarda la rassegna stampa.

    Il nostro obiettivo non è quello di dire ho portato più o meno gente…. noi cerchiamo di creare dei posti di lavoro per Apecchio.
    Asopettate la fine dell’anno e poi si vedrà.

    Sfruttate il momento che non serve strumentalizzare ma serve progettare per il futuro !!!

    Cimo

  45. Cimo…davè…con sti post lunghissimi fai rimpiangere Alvin; a proposito, avete notizie del più grande fomentatore del web?

  46. ei alo, lo so che en sem abitueti a un che ci spiega quel che fa!
    Per una volta che ci lem, lasciamolo fare.
    Vai Cimo ti ascoltiamo volentieri!!!!!!

  47. Hahahahah !!!
    Grandi tutti !!!
    Scusate… ma io ci credo e ho tutto in testa e nel cuore !!!
    Cmq dai… beviamoci sta birra tutti insieme !!!
    Ciao Ciao
    CIMO

  48. @cimo: perché non aggiornate la pagina di Wikipedia di Apecchio inserendovi anche qualche nozione sul fatto che sia Città della Birra?
    Secondo me porterebbe più pubblicità questa cosa che tante altre.

  49. Un anno fa Apecchio.net .Cimo 07.09.2012 alle ore 01.26.Il nostro progetto prevede creare posti di lavoro e non toglierli!!!!!!!!!!!!Allora perche il vice presidente dell associazione fa la guida togliendo lavoro a chi lo fa di professione?

  50. Ciao,
    “prevede creare posti di lavoro” io lo intendo che ognuno di noi può cerare un lavoro dietro questo progetto con i propri mezzi LEGALI e non illegali.
    Quello che ognuno fa ne è responsabile personalmente.
    Con Daniela Rossi abbiamo parlato anche di questo e se lo hai notato abbiamo fatto delle viste guidate.
    Se hai notato,(in tanti me lo chiedono) non ho mai fatto delle degustazioni in sede o aperto la sede al pubblico, se non in occasioni come le cantine o simili, perchè la stessa è INLEGALE dal punto di vista sanitario e finanziario. Io credo che l’attività debba farla chi paga le tasse.
    Noi non vendiamo birra, il nostro ruolo è fare promozione e creare interesse a guadagnare con il progetto.
    Certo è che chi ha un’attività un minimo di servizio debba farlo!!!
    Ora che il progetto ha preso piede bene allargheremo il direttivo inserendo altre figure professionali. Daniela è una di queste. I ristoratori idem. Poi chi ne vorrà far parte dando il proprio contributo, non economico ma strutturale, è ben accetto.
    Grazie della informazione, ne prendo atto!
    Mi piacerebbe sapere chi sei in anonimato così ne parliamo….
    338 339 4242
    Alocimo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *