Alaskan Malamute sempre ‘padroni’ di Baia Flaminia. Per il quinto anno “Mare e Monti” raduna i magnifici cani artici

Anche quest’anno Baia Flaminia di Pesaro ospiterà  “Mare e Monti”,  la manifestazione che vedrà protagonisti gli stupendi cani Alaskan Malamute. Giunta alla quinta edizione, l’iniziativa organizzata da Se.r.a.m, è in programma sabato 24 e domenica 25 settembre, con la giornata di venerdì 23 dedicata alle iscrizioni, alla preparazione del tracciato per le attività con monopattini  e dell’area adibita a dimostrazioni e pratica agility.

Durante le due giornate, nello scenario del parco naturale del monte San Bartolo, si alterneranno trekking con i cani, a gare di triathlon, ma anche attività con monopattini e carrelli e tanto altro.

All’evento prenderanno parte persone e soci Se.ra.m provenienti da diverse regioni d’Italia, che si caratterizzano per essere non solo dei cultori della cinofilia e del benessere del proprio cane ma anche amanti della natura.

Il programma

Sabato 24 settembre

ore 8.30 – Ritrovo al Resort Baia Flaminia di Pesaro per l’apertura delle iscrizioni;
kessy-e-roahan-alaskan-malamuteore 10 – partenza dog trekking in compagnia degli Alaskan Malamute, il cui itinerario si svilupperà sul monte San Bartolo. Durante il percorso ci sarà la possibilità di pranzare insieme in un’area appositamente attrezzata con cucina da campo.

Ore 16.30 – dimostrazione di salvataggio in acqua da parte del Malamute Glory, con il suo conduttore Edoardo Meridiani, dell’unità cinofila “Sailor dog”.

Ore 17.30 – dimostrazione di agility  da parte del Malamute Yuma e della sua conduttrice Nicoletta Cice.

Ore 20 – cena con lotteria, al Resort Baia Flaminia

Domenica 25 settembre

ore 9 – al “Campo di Marte” (di fronte al Resort Baia Flaminia), dove si apriranno le iscrizioni e inizieranno le attività sportive: dog scooter e agility, alle ore 9.30 in programma una gara di triathlon (cani cross/dog scooter/agility).

Alla ore 12.30 si terrà la premiazione della gara.
Ore 13 – pranzo al Resort Baia Flaminia

Quest’articolo è stato letto 26 volte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *