66° Carnevale degli Appennini

carnevale-appennini-A366° Carnevale degli Appennini

 

La sfilata notturna conclusiva
Il carnevalone degli Appennini ha replicato sabato sera con l’uscita in notturna dei carri allegorici accompagnati da gruppi mascherati giunti per l’occasione anche dal circondario.
Tanta allegria attorno al corteo partito dal campo sportivo,prima lunga tappa in via Dante Alighieri con musica ,balli e lancio di coriandoli assieme alle proverbiali caramelle per la gioa dei più piccoli.
Una leggera pioviggine ha acoompagnato la manifestazione senza ostacolarla più di tanto, dopo aver attraversato via Borgo Mazzini e Via Isidoro Pazzaglia abbiamo percorso l’intera Circonvalazione per giugere nel paese alto,e attraverso via Garibaldi e via San Francesco sino alla sala polivalente allestita per accogliere le numerorosissime persone presenti.
Una giuria composta dai vari membri delle associazioni paesane ha premiato la miglior maschera ( masha e l’orso indossata da Alessandra Pazzaglia) e il miglior carro ( del Carrozziere & C. che rappresentava il nuovo e il vecchio alla guida dell’amministrazione comunale.
Arrivederci al prossimo carnevale che purtoppo nel 2016 sarà molto breve (8 febbraio)!!


Il “Carnevale morto” ed i festeggiamenti alla Sala Polivalente
Anche quest’anno i nostri baldi giovani hanno rappresentato per le vie del paese “Il carnovel (è) mort”.
Dopo aver visitato i vari locali pubblici complici i vari abbeveraggi i ragazzi sono giunti alla sala polivalente dove era in corso un ballo mascherato e subito hanno monopolizzato l’attenzione di grandi e piccini con le loro rime e la fatidica operazione per cercare di allungare la vita al carnevale morente..ancora un sorso di vino ovviamente attinto dal mitico “urinale” e via tutti a ballare!


La sfilata di carri e maschere di Domenica 15

carnevale-appennini-A3

Quest’articolo è stato letto 10 volte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *