Programma AGGIORNATO della SETTIMANA SANTA 2020

COMUNICATO PARROCCHIALE
PER LA SETTIMANA SANTA 2020

Per quanto concerne il triduo pasquale, dal momento che come sappiamo, non sarà possibile celebrarlo con i fedeli, i nostri vescovi consigliano fortemente di unirsi a tutta la chiesa insieme a Papa Francesco che presiederà le varie liturgie dalla Basilica di S. Pietro in Roma.
Il tutto sarà visisbile su TV 2000 ossia sul canale 28 secondo questo calendario:

5 aprile: Domenica delle palme: – ore 11,00: S. Messa solenne nella Basilica di S. Pietro

9 aprile Giovedi’ Santo – ore 18,00 Santa Messa in Coena Domini e inzio del triduo pasquale
nella Basilica di S. Pietro

10 aprile: Venerdi’ Santo – ore 18,00: Celebrazione della Passione del Signore nella Basilica
di S. Pietro

– ore 21,00: Solenne Via crucis dal sagrato della Basilica di S. Pietro

11 aprile Veglia Pasquale: – ore 21,00: Solenne celebrazione Pasquale nella Basilica
di S. Pietro

12 aprile: Domenica di Pasqua: – ore 11,00: S. Messa solenne di Pasqua dalla Basilica di S. Pietro

N.B.
Alla luce di questo calendario, senza sovrapporsi con gli orari, la nostra parrocchia seguirà questo programma:

– Domenica delle palme: unica S. Messa IN FORMA PRIVATA
nel Santuario del SS. Crocifisso alle ore 9,30 senza palme

-da Lunedì santo a Mercoledì Santo: S. Messa alle ore 18,00 nella chiesa
di S.Lucia IN FORMA PRIVATA

Per quanto concerne il triduo Pasquale ( Giovedì Santo, Venerdì Santo e la grande Veglia Pasquale di sabato 11 aprile) per questo anno,
siamo tutti invitati a partecipare in maniera attiva alle celebrazioni presiedute dal S. Padre in Roma fruibili su TV 2000 ( canale 28) secondo gli orari sopra riportati…( sarà certamente un modo concreto per sentirci tutti un solo gregge sotto un unico pastore).

Domenica di Pasqua ( 12 aprile) la nostra parrocchia celebrerà un ‘unica Santa Messa IN FORMA PRIVATA alle 9,30 così da lasciare il campo libero per poter partecipare alla S. Messa di Pasqua presieduta da Papa Francesco alle ore 11,00 nella Basilica vaticana.

Quest’articolo è stato letto 50 volte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *