Soccorso falco pellegrino dai carabinieri forestali

ANCONA – Debilitato dal freddo e dal prolungato digiuno causato dalla neve. Si trovava in queste condizioni un raro esemplare di falco Pellegrino salvato dal carabinieri forestali di Ancona, nella giornata di oggi, martedì 27 febbraio. L’animale è stato recuperato in zona Baraccola di Ancona dopo una segnalazione pervenuta alla Centrale Operativa del Comando Provinciale dei Carabinieri di Ancona.
Il falco da due giorni stazionava sul terrazzo di una famiglia residente nell’area del ritrovamento, mostrando chiari segni di sofferenza, tanto che stremato dal freddo, nella tarda serata di ieri si era posato nel terrazzo dell’abitazione senza più le forze di ripartire in volo.
Grazie alla perizia dei cittadini, che lo hanno recuperato e alimentato, l’animale si è salvato, e nella mattinata di oggi recuperato dai Carabinieri Forestali che lo hanno portato alla clinica veterinaria S. Anna di Fabriano, per le prime cure del caso, per essere poi trasferito, per la necessaria riabilitazione, al centro recupero rapaci del Wwf, gestito dal Dr. Jacopo Angelini, nel Parco Regionale della Gola della Rossa e di Frasassi.

Quest’articolo è stato letto 18 volte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *