LA SANITA’ CHE CAMBIA

TAGLIO DELLE LISTE DI ATTESA E PRESA IN CARICO, VADEMECUM PER I CITTADINI

“La cura giusta al momento giusto” e “La presa in carico dei pazienti cronici” sono i temi delle prime due campagne di comunicazione sulla sanità che la Regione Marche sta promuovendo. Seguirà una terza, dedicata ai programmi di screening gratuiti per la prevenzione.

I temi richiedono una stretta collaborazione tra medico e cittadino, che va agevolata attraverso una corretta informazione.

“La sanità cambia e il primo cambiamento è quello di comunicare di più” ha detto il presidente della Regione Luca Ceriscioli. La sanità è un patrimonio di tutti. Proprio perché parliamo di salute, per far bene le cose serve il coinvolgimento di tutti. Useremo di più la comunicazione, come mezzo per rendere consapevoli gli utenti di quello che sta avvenendo”.

La campagna sulla presa incarico riguarda quattro patologie croniche primarie e il malato oncologico. “Cambia – ha spiegato – il rapporto con la sanità perché qualcuno prende in carico il paziente lungo tutto il percorso di cura, senza che il malato debba inseguire questa o quella prescrizione. Un numero verde permetterà ai cittadini di segnalare le disfunzioni in questo particolare settore, fornendoci uno strumento per correggere il sistema dove non funziona”. Quanto alle liste di attesa, ha aggiunto Ceriscioli, “ancora oggi circa metà delle prescrizioni che hanno bisogno di un riconoscimento in termini di priorità non vengono segnalate. Questo ci mette in difficoltà sulla programmazione delle risposte, perché per metà di queste prescrizioni non sappiamo se rientri nei parametri ottimali. Attraverso questa campagna informiamo i cittadini che possono chiedere al loro medico di indicare, per ogni prescrizione, se è urgente, differibile o programmata, in modo che si raggiunga il 100 per cento di ricette segnate. Per il sistema rappresenta uno strumento importantissimo con cui vincere la partita sulle liste di attesa”.

Quest’articolo è stato letto 15 volte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *