Aggiornamento sull’assemblea pubblica tenutasi ieri a Cagli relativa alla chiusura notturna del punto primo intervento

Una seconda assemblea dopo quella di sabato scorso,si è svolta ieri pomeriggio  nella biblioteca di Palazzo Mochi Zamperoli, indetta dal Comitato Pro Ospedale di Cagli.Numerosi gli intervenuti,sia dal capoluogo che da tutti gli altri comuni dell’ambito territoriale compresa  Apecchio.

Giacomo Rossi,Presidente del movimento “Fronte di azione popolare PU” ha rimarcato la necessità di una  marcia sotto la casa del presidente  Luca Ceriscioli. Inoltre Marcello Mei, presidente Provinciale dell’Udc, ha consegnato a tutti i presenti gli indirizzi email dei consiglieri regionali della Provincia per sollecitare a suon di messaggi  gli stessi a farsi portavoce in regione del malcontento generale. l’assemblea si è conclusa con  la raccolta di firme.
Prossima mossa del comitato e quella di organizzare una mobilitazione generale, coinvolgendo anche le altre strutture sanitarie colpite dall’infelice provvedimento, da tenersi probabilmente, in Ancona il 13 Gennaio.
Lodevole pure l’iniziativa lanciata su Facebook da Chiara Azalea, la brava giornalista cagliese sempre in prima fila nelle battaglie per la difesa e a sostegno dei nostri sacrosanti diritti, Chiara invita i propri amici  a farsi fotografare con in mano la scritta..”Io Difendo Il mio Diritto Alla Salute #OspedaleDiCagli” e postarla sul social network,numerosissime stanno arrivando le adesioni.

Riccardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *