Proposta della minoranza per la cointitolazione di Piazza della Vittoria a Papa Benedetto XV

Oltre la Vittoria ricordiamo gli uomini di pace. Ad Apecchio, proposta della minoranza per la cointitolazione di Piazza  della Vittoria a Papa Benedetto XV,

C’è chi nel ricordo e nei festeggiamenti della Vittoria della Prima Guerra Mondiale, che si commemora il 4 Novembre, vuol ricordare un uomo di pace, troppo spesso dimenticato; Papa Benedetto XV. E’ il caso del gruppo consiliare di minoranza di Apecchio “Partecipa” che proprio nel centenario dell’entrata dell’Italia nella grande Guerra, propone di cointitolare Piazza della Vittoria proprio a Papa Benedetto XV. Il capogruppo Giacomo Rossi afferma; “Nel nostro Capoluogo vi è una Piazza dedicata alla Vittoria, in chiaro riferimento alla gloriosa Vittoria conseguita dalla nostra Nazione nella Prima Guerra Mondiale. La stessa, al di là degli sforzi e dei sacrifici del nostro Popolo, ha rappresentato una sconfitta globale per l’intera umanità, visto l’ingente prezzo di vite umane, di feriti e di danni arrecati all’intera popolazione. All’interno dello scenario della Prima Guerra Mondiale, Papa Benedetto XV (nato Giacomo Della Chiesa) rappresentò la più alta e ferma voce contro gli scempi della guerra, condannandola apertamente con l’enciclica “Ad Beatissimi Apostolorum” e lo stesso Papa, si adoperò strenuamente a livello diplomatico e pratico per la cessazione delle ostilità, per la cura dei feriti, per lo scambio ed il sostentamento dei prigionieri, donando a tali scopi 82 milioni delle vecchie lire (mettendo a serio rischio le casse vaticane)”. Continua Rossi; ” Per questo abbiamo deciso di proporre la cointitolazione di Piazza della Vittoria al suddetto Papa (in virtù anche del centesimo anniversario dell’entrata in guerra dell’Italia). Tutto ciò rappresenterebbe un indelebile forma di gratitudine verso questo illustre personaggio, oltre che un significativo monito di pace a fianco dell’altrettanto importante ricordo della Vittoria. Tra l’altro l’apposizione di un’eventuale lapide commemorativa per la cointitolazione sarebbe coperta da donazioni private e quindi, avrebbe un costo zero per il nostro Comune. Speriamo che il Comune accolga questa nostra proposta e che anche gli altri comuni possano onorare la memoria di un grande uomo di pace come Benedetto XV”. 

Quest’articolo è stato letto 25 volte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *