Fondo da 5 miliardi per il turismo sostenibile nelle aree interne: proposta di legge di Ricciatti

turismo-sostenibile-610x425Non solo riforme costituzionali e legge elettorale. In questi giorni di intensa attività parlamentare, che precede l’elezione del nuovo Capo dello Stato, c’è spazio anche per una proposta di legge che può incidere concretamente sulla vita di molti cittadini e sul rilancio della green economy.

“Ho deciso di presentare proprio in questi giorni una proposta di legge a favore del turismo sostenibile nelle aree protette per dare un segnale di attenzione ai problemi concreti del lavoro – afferma l’onorevole Lara Ricciatti -, le questioni in agenda in questi giorni alle Camere sono di vitale importanza per la vita democratica del Paese, ma non possiamo dimenticare i temi legati più direttamente al lavoro ed al rilancio dell’economia”.

La proposta di legge prevede l’Istituzione di un Fondo per il turismo sostenibile nelle aree protette presso la Cassa depositi e Prestiti, a valere sulle disponibilità del Fondo Strategico Italiano (FSI), per una dotazione di 500 milioni di euro annui per 10 anni, per un totale di 5 miliardi di euro.

“Una cifra consistente, ma che è comunque inferiore a quanto destina attualmente lo Stato per altri capitoli, come ad esempio l’implementazione del Programma navale della Difesa”, spiega Ricciatti.

L’obiettivo è la tutela del patrimonio naturale e culturale e il continuo miglioramento della gestione del turismo nell’area protetta a favore dell’ambiente, della popolazione locale, delle imprese e dei visitatori.

Il Fondo è destinato ad incentivare e sostenere le iniziative di imprenditori esercenti attività turistiche situate nelle aree naturali protette. Risorse che potrebbero essere destinate ad iniziative come interventi strutturali, miglioramenti e allestimenti, dall’abbattimento delle barriere architettoniche nelle strutture dedicate alla ricettività, agli interventi di recupero, manutenzione e salvaguardia di percorsi naturalistici ed escursionistici, nonché per finanziare campagne educative e di sensibilizzazione al turismo sostenibile.

Di recente è stata modificata l’operatività del Fondo Strategico Italiano, che sino a pochi mesi fa era concentrata solo su alcuni settori come difesa, sicurezza, infrastrutture, energia, comunicazioni e trasporti etc., mentre oggi potrà essere attiva anche in società operanti nei settori turistico-alberghiero, dell’agroalimentare e della distribuzione, della gestione dei beni culturali e artistici. Settori di particolare rilievo per l’economia italiana, che, caratterizzati da estrema frammentazione e ridotte dimensioni aziendali, potranno beneficiare di un nuovo strumento in grado di promuovere processi di rilancio e sviluppo.

Proprio su questa nuova possibilità si inserisce la proposta di legge Ricciatti, che riprende una analoga proposta della stessa, presentata in sede di legge di Stabilità come emendamento.

“Quella proposta non trovò il favore della maggioranza alla Camera – ricorda – ma la grande attenzione degli operatori del settore e i feedback positivi ricevuti, mi hanno spinto ad elaborarla e presentarla come di proposta di legge”, aggiunge.

La proposta sta incontrando, in queste stesse ore, il sostegno di diversi deputati anche non appartenenti a Sel. Hanno sottoscritto la proposta, tra gli altri, il deputato pesarese del Pd Marco Marchetti e Pippo Civati.

Quest’articolo è stato letto 4 volte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *