Almanacco 26 Gennaio 2015

26 Gennaio 2015
Settimana n. 05
Giorni dall’inizio dell’anno: 26/345

Il SOLE – Sorge: 7:33, Tramonta: 17:12

La LUNA – Leva: 10:55, Cala: N/A – Primo quarto

DATI METEO LIVE:
Temperatura 0.9 massima di ieri 3.9
Minima registrata 0.9
UR 65%
Pressione atmosferica 1024.5
Vento da NE 36 Km h
Cielo poco nuvoloso

UN PIATTO AL GIORNO

POLPO MARINATO Dosi per 4: 1 polpo da 1 kg, alloro, timo, rosmarino, aglio, 1 limone, vino bianco secco, olio e.v. d’oliva, sale, peperoncino. Battere il polpo se non è già stato battuto, mondarlo e lessarlo in acqua bollente con un po’ di sale, erbe aromatiche, spicchi di limone. Cuocerlo a lungo finché è tenero e lasciarlo raffreddare nell’acqua di cottura. Spellarlo e tagliarlo in pezzi. Condirlo con un’emulsione d’olio, vino,un mestolo d’acqua di cottura, aglio, peperoncino. Servirlo dopo 2 giorni di marinatura in frigo.

S. TIMOTEO vesc. mart.
Timoteo, di padre pagano e di madre ebreo-cristiana, Eunice, fu discepolo e collaboratore di san Paolo e da lui preposto alla comunità ecclesiale di Efeso. I due discepoli (Timoteo e Tito) sono destinatari di tre lettere ‘pastorali’ dell’apostolo, che fanno intravedere i primi lineamenti dei ministeri nella Chiesa. (Mess. Rom.)
Etimologia: Timoteo = colui che onora Dio, dal grecoEmblema: Bastone pastorale

Martirologio Romano: Memoria dei santi Timoteo e Tito, vescovi, che, discepoli di san Paolo Apostolo e suoi collaboratori nel ministero, furono l’uno a capo della Chiesa di Efeso, l’altro di quella di Creta; ad essi sono indirizzate le Lettere dalle sapienti raccomandazioni per l’istruzione dei pastori e dei fedeli.

S. Tito vesc.
S. Paola

“Amante non sia chi coraggio non ha”

Marino
Etimologia: Deriva dal soprannome di età repubblicana “Marinus”, che significa “riguardante il mare, marino”, divenuto nome personale in epoca più tarda.
Carattere: Comprensivo, sereno e dotato di grande umanità, viene spesso condizionato dagli altri subendo, quasi senza accorgersene, le loro opinioni. Ha un’intelligenza vivace, non sempre compresa nell’ambiente familiare, ed un’ottima memoria, coltivata fin da piccolo, che gli consente di attingere a dati e fatti al momento opportuno. Il più delle volte chi porta questo nome è distinto e ama il benessere; allo stesso tempo ha però un atteggiamento caritatevole verso quanti si trovano in difficoltà. Forte è il suo interesse per il mondo del paranormale.
Numero fortunato: 8
Sei vivace, allegro e impulsivo. Qualsiasi cosa tu faccia la fai con tutto te stesso, anche a costo di esagerare e di dedicare grandi energie a cose di piccolo conto. Nel lavoro sai essere travolgente, ma se riflettessi un po’ di più le tue azioni potrebbero essere ancor più efficaci. In amore sei irresistibile e avrai probabilmente diverse passioni travolgenti.
“1967. Ci si preparava per lo sbarco sulla Luna e, durante una simulazione, quasi una prova generale, i tre piloti White, Grissom e Chaffee, perdono la vita nei 2.500 gradi raggiunti dalla capsula. E’ il primo incidente mortale della storia dello spazio.”
Nicolae Ceausescu – 1918
Paul Newman – 1925
Roger Vadim – 1928
Corrado Augias – 1935
Scienza
Il 28 gennaio 1986 è per gli americani uno dei giorni più neri della loro storia. é questa, infatti, la data che segna la più grande tragedia dell’era spaziale. A 75 secondi dal lancio da Cape Canaveral in Florida, lo Space Shuttle Challenger esplode uccidendo i sette astronauti a bordo. Tra loro due donne, una delle quali, Sharon Christa McAuliffe, è la prima donna civile e insegnante a volare nello spazio, selezionata proprio per dimostrare che andare in orbita sarebbe stato alla portata di tutti. Invece la sua presenza a bordo rende ancor più bruciante la tragedia. Il Challenger esplode per un insieme di fattori dovuti a superficialità e noncuranza. Il programma dello Shuttle riprenderà i voli il 29 settembre 1988, dopo oltre 400 modifiche al veicolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *