Nasce CultLab, Spin off di impresa culturale

Cultura: manifesto CultLab - Spin off di impresa culturaleNasce CultLab, Spin off di impresa culturale, un progetto promosso e finanziato dai Gruppi di azione locale delle Marche in coerenza con i principi ispiratori del Distretto culturale evoluto. Le Università di Macerata e Urbino e la Meccano spa (organismo di ricerca riconosciuto dal Ministero della ricerca scientifica e tecnologica) lo hanno
creato in associazione temporanea di scopo.
Per l’assessore regionale alla Cultura Pietro Marcolini il
progetto “rappresenta una sperimentazione particolarmente
interessante di contaminazione tra imprese culturali, creative e
di settori produttivi tradizionali del territorio per lo
sviluppo di nuove idee imprenditoriali, autoimprenditorialità e
occupazione nelle aree interne”.  CultLab è un incubatore pensato e
progettato per assistere in maniera totalmente gratuita la
nascita di imprese culturali, creative e innovative nei settori,
ad esempio, dei servizi al patrimonio culturale, restauro,
design, valorizzazione dei beni culturali, nuovi servizi al
turismo, alla cultura, nuove tecnologie per la promozione e
gestione del territorio, della cultura e della ricerca).
Il progetto offrirà alle imprese che verranno selezionate con
un bando, in scadenza il 9 marzo prossimo, sei mesi di
assistenza per la definizione del progetto di impresa, con la
collaborazione di aziende come Ariston, Eli edizioni, Elica,
Guzzini, Loccioni, Pieralisi, e di istituzioni culturali, tra
cui Amat, Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, Fondazione
Marche cinema multimedia, Symbola, Rossini Opera Festival,
Fondazione LavoroPerLaPersona, e Fondazione Marche. L’attività
dell’incubatore è affiancata da un’azione di sensibilizzazione
del mondo dell’impresa che si svolgerà nel periodo
gennaio-maggio con workshop, incontri e seminari organizzati in
collaborazione con la Fondazione Casoli e l’associazione
Sineglossa.

Cultura: manifesto CultLab - Spin off di impresa culturale
Il coordinamento del progetto è affidato a una task force
composta da Giorgio Mangani, editore, project manager; Carla
Danani (Università di Macerata); Giorgio Calcagnini e Germana
Giombini (Università di Urbino); Letizia Urbani (Meccano spa),
responsabile organizzativo; Alessandra Panzini, grafico e web
designer. CultLab verrà presentato ufficialmente a Urbino
mercoledì 28 gennaio, alle 10, nella Sala del Consiglio di
Palazzo Battiferri.

Quest’articolo è stato letto 2 volte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *