Domenica 7 settembre l’asteroide 2014 RC passerà vicino alla Terra

Secondo la Nasa l’asteroide non rappresenta alcun pericolo per la Terra, nonostante passi vicino alla Terra ad un decimo della distanza che ci separa dalla Luna.
Sarà più vicino alla Terra di quanto lo sia la Luna. Precisamente l’asteroide 2014 RC passerà ad appena 40.000 chilometri di distanza, ossia un decimo di quella che ci separa dal nostro satellite naturale. La Nasa ha avvertito che il corpo raggiungerà il punto di maggiore vicinanza al nostro pianeta nella giornata di domenica 7 settembre e che comunque non esistono minacce né per la Terra né per i satelliti artificiali che vi gravitano intorno. Il corpo proseguirà poi la propria corsa verso il Sole.

2014 RC è lungo circa 9,14 metri ed è stato rilevato il 31 agosto dagli astronomi americani in Arizona. La dimensione di questo NEO (Near Earth-Object) è paragonabile a quella che nel 2013 cadde sugli Urali (Russia), ma in questo caso non c’è nulla da temere: la Nasa ha calcolato che il valore di 2014 RC sulla Scala Torino è pari a zero, ossia a possibilità di impatti danni quasi nulle. La Scala Palermo conferma, assegnando un valore di -6,88.

2014-09-04 rc_ca2-main_0

Quest’articolo è stato letto 0 volte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *