Land art al Furlo: mostre, libri, concerti ……

land-art-al-furloProsegue con successo la “Passeggiata d’Arte” nella Gola del Furlo. Si è aperta il 23 agosto la V edizione della LAND ART AL FURLO, che si concluderà il 21 settembre (tutti i giorni dalle 10 alle 19, ingresso libero) quest’anno dedicata al tema: “Limo”.

La curatrice artistica, Alice Devecchi, che ha selezionato i cinquanta artisti presenti, ha detto che questa parola di sole quattro lettere “limo” ha suscitato un’onda creativa del tutto inaspettata. Dalle performance alle installazioni, dalle sculture alle foto, dalle opere materiche alle macchine sognanti e musicali, il viaggio dentro le opere al Parco Museo di Sant’Anna del Furlo continua a destare sorprese. Alcune sono da scoprire, celate nel bosco, altre sono monumentali e ben si intrecciano con i “lasciti” artistici delle passate edizioni.

 

Dopo l’incontro di domenica scorsa, quando è stato presentato il libro “Il Parco Museo Sant’Anna del Furlo” (Aras Edizioni) e sviscerato il tema del limo dai docenti urbinati Elvio Moretti e Alice Devecchi, il prossimo appuntamento è per il 7 settembre. Alle 16,30 si inaugura la mostra “Relitti” di Maria Cristina Ballestracci, accompagnata dalle poesie di Alessandra Baldoni e di Simone Perotti, a seguire, c’è la presentazione del libro “Ferite di parole”, ne parlano le autrici: Leila Ben Salah e Ivana Trevisani, un viaggio nel fiume carsico della rivolta delle donne arabe. Il 13 settembre verrà montata la “Camera distorta”, il 20 e 21 è la volta dell’associazione “Libera.mente”, si chiude il 21 con la poesia di Jacky Espinosa e il concerto per arpa di Nicola Matteini. Per finire, o per ricominciare, c’è il percorso botanico curato da Loretta Stella. Buon Viaggio. ingresso libero tutti i giorni dalle 10 alle 19.

Quest’articolo è stato letto 5 volte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *