One thought on “Skantina Summer Fest: il backstage ed il concerto

  1. doveva essere come i Pink Floyd a Venezia, il Woodstock della Vaccareccia, un ritrovo di Black Bloc o di gente pericolosa e invece tutto è filato liscio e tranquillo. Ne è uscito sconfitto il bieco provincialismo, mentre va un grosso plauso alla capacità organizzativa dei ragazzi della Skantina, alla Proloco, alle forze dell’ordine e al senso civico dei tanti spettatori che hanno riempito la piazza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *