ALTA PRESSIONE RUSSA TERMICO-DINAMICA IN FORMAZIONE,NETTO RAFFREDDAMENTO SULLA RUSSIA EUROPEA

Se alle nostre latitudini assistiamo ad un periodo stabile e mite di diversi giorni, in attese delle piogge previste per domenica 29 e lunedi 30, sulla scandinavia e settore Russo Europeo assistiamo ad un graduale e costante raffreddamento. Sembra un repertorio di qualche inverno passato, invece non è così.

Da tempo, le elaborazioni disponibili mettono in luce un raffreddamento abbastanza precoce che dovrebbe esplicarsi maggiormente nella prima settimana di ottobre.

Tale dinamica sara’ dovuto alla formazione dell’anticiclone Russo anche se con caratteristiche termico-dinamiche.

A dire il vero, su alcuni settori della Russia, l’inverno è già arrivato e il manto nevoso supera del 40% l’estensione attesa per questo periodo.

 

La neve ha fatto la sua comparsa nel nord della Siberia. Nelle montagne della regione di Magadan la neve raggiunge già un altezza di 40 cm, che è di ben due volte superiore alla media. La neve, inoltre, viene mantenuta al suolo da temperature che sfiorano già gli 0°.

Per chi non lo sapesse il termine termico si dice perche’ l’anticiclone Russo ha caratteristiche pellicolari, cioe’ l’aria fredda passa anche attraverso l’alta pressione al suolo nella sua fascia orientale. Si dice dinamica perche’ a causa dell’anomalia positiva in quelle zone tende ad assorbire in quota il calore, dunque con la sua fascia occidentale piu’ calda e stabile. Quindi grazie alla continua circolazione depressionaria in atlantico e la salita di calore verso il polo, l’anticiclone Russo favorira’ nel corso dei prossimi giorni un netto raffreddamento di quelle zone, con l’innevamento che avanzera’ inesorabilmente. Il serbatoio freddo per l’inverno comincera’ a costruirsi in attesa di uno sblocco configurativo atteso dopo il 6 di ottobre dal settore Americano. Ai prossimi aggiornamenti.

 

Quest’articolo è stato letto 4 volte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *