la versione integrale dell’articolo “Unione Comuni Montani …”

La versione “troncata” dell’articolo dell’ UNIONE COMUNI MONTANI, pubblicata dal Resto del Carlino:

a seguire, la parte che è stata tagliata e che da completezza e senso a questo importante e delicato argomento che ci riguarda molto da vicino:

L’elenco dei comuni ritenuti montani individuati con la legge del 25.07.1952 nr. 991 è già stato ampiamente superato con legge del 1° luglio 2008 nr. 18 della Regione Marche con la quale si ritenne giustamente opportuno sopprimere Comunità Montane con Comuni non montani.

La neve che costantemente ogni anno scende nei territori a ridosso degli Appennini può essere un altro elemento valido per individuare la montanità e nel caso specifico di Apecchio mi preme precisare che in questi ultimi quattro anni ne è scesa tanta che per i lavori di sgombero la spesa ammonta a ben 334.000,00 euro. Per quanto ci si sia adoperati a tutti i livelli a tutt’ oggi né da parte dell ’Unione Europea né dal Governo e né dalla Regione c’è stato alcun trasferimento, anche parziale, per far fronte alla spesa avanti menzionata.

La Regione, ha addirittura ritenuto opportuno elargire ai comuni lungo il litorale 200.000,00 euro adducendo che il peso specifico dei fiocchi di neve che cadono vicino il mare è più pesante di quelli che cadono in montagna.

Ritengo a questo punto opportuno ricordare lo scenario denunciato da Rizzo e Stella nel 2007 con il libro “La Casta” laddove c’erano sedi di Comunità Montane in riva al mare con territori la cui superficie non andava oltre i 215 s.l.m. per cui è facile comprendere che i soldi destinati per la montagna per anni e anni sono stati dispersi in territori dove non c’era nessun diritto e nessuna logica ed anche nella Provincia di Pesaro e Urbino, quando i comuni erano 67, ben 53 appartenevano alle Comunità Montane.

 

Quest’articolo è stato letto 4 volte.

11 thoughts on “la versione integrale dell’articolo “Unione Comuni Montani …”

  1. Attenzione…
    al governo centrale il patto di stabilità non si è ancora sbloccato (quello tanto proclamato).
    Si potrebbe sbloccare verso ottobre solo se i comuni si dovessero unire tra loro.
    Cosa da non sottovalutare perché potrebbe creare molti problemi (tipo un ricatto).
    Cimo

  2. caro Cimo perché hanno permesso di fare le votazioni del segretario regionale in un Circolo ARCI ?
    Non è regolare visto che in un circolo possono solo entrare i tesserati.
    Se uno non era tesserato e voleva votare ?
    PD come poco democratici

  3. Sconcerta come la redazione del Carlino abbia tagliato il pezzo, stravolgendone di fatto il senso. Se lo spazio è poco e le battute troppe, si fa una sintesi. Punto! Mai un taglio drastico che elimina gli elementi per una corretta valutazione soggettiva.
    Per la “credibilità” di una testata la “fedeltà” nei report è fondamentale.
    Mi spiace constatare che il “Carlino”, giornale che seguo da sempre, adotti un così poco edificante modo di fare giornalismo.

  4. Ok Boh grazie della risposta !!!
    Mi sono poi informato in paese e ho sentito malcontento per la scelta fatta da chi era al seggio dentro il bar.

  5. Ma il direttivo del circolo era contento che le votazioni del PD venivano fatte li? se fosse così tolgo la tessera del circolo e protesto a pesaro. bisogna che chi lo ha in gestione chiarisca il perché ha fatto fare le votazioni al bar. Ma è possibile che uno del genere fai cavoli suoi ad apecchio con tutto ? ha rovinato tutto il paese e ancora c’è gente che che lo calcola ?

  6. x Brizz: L’ARCI è notoriamente orientata a sinistra, il PD lo stesso (perlomeno così dicono). Dov’è il problema? Doveva forse andare nella saletta parrocchiale?
    Perchè non ti sei “scaldato” quando le primarie precedenti (quelle di Renzi) vennero fatte nella sede della Città della Birra, e non nella sede PD?
    Non ti piace il soggetto del “seggio”? Prenditela con lui! Che c’entrano i gestori che, bontà loro, stanno facendo miracoli per tenere in piedi il locale?
    “…tolgo la tessera del circolo …protesto a pesaro …bisogna che la gestione chiarisca..”.
    Ma ti rendi conto?

  7. Alvin, le primarie di renzi vennero fatte difronte alla sezione del PD, nella sede della caccia se ben ricordo e la sezione del PD era aperta. Cosa centra se il circolo è di sx e il pd idem ? cosa centrano i gestori ?

  8. appunto Brizz… cosa c’entrano i gestori?
    Li hai tirati in causa tu, non io!
    Loro sono l'”ultima ruota del carro”. É deprecabile prendersela con loro, quando, sopra d’essi v’è un apparato gerarchico non di poco conto. Se colpa c’è stata, non ti pare il caso di cercare un po’ più in alto? A cominciare dal folto nucleo del PD apecchiese che avrebbe potuto ben “consigliare” l’uso d’altra sede?
    Il mio biasimo è per il tuo “attacco” a loro. Di tutto il resto fanne quel che vuoi.
    Senza rancore.
    Alvin

    Ps: Perchè, per le primarie, la sede della CACCIA sarebbe okay, invece quella dell’ARCI-CACCIA no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *