L’AMMINISTRAZIONE RISPONDE a “IL PAESE”

L’AMMINISTRAZIONE RISPONDE

L’Amministrazione Comunale disdegna le polemiche ma dopo circa quattro anni di attacchi ricevuti mediante alcuni articoli per lo più fuorvianti, inesatti o addirittura menzonieri pubblicati nella bacheca multimediale, la pagina del “Il Paese” e qualsiasi altro mezzo divulgativo, “PER LA PRIMA VOLTA” reputa doveroso rispondere all’ulteriore attacco prodotto con gli articoli apparsi sul giornalino “Il Paese” del 10 agosto 2013. Detto giornalino puntualmente viene fatto consegnare, in maniera “sicuramente casuale”, in occasione di ogni festività NATALIZIA, PASQUALE E DI FERRAGOSTO.

E’ QUESTA LA PACIFICAZIONE CHE L’ASSOCIAZIONE C’È FUTURO TANTO HA SBANDIERATO IN OCCASIONE DELLE ULTIME ELEZIONI AMMINISTRATIVE?

L’AMMINISTRAZIONE RIMANE A DISPOSIZIONE, DI TUTTI I CITTTADINI INTERESSATI, PER DARE DIMOSTRAZIONE DELLA VERIDICITA’ DI QUANTO DICHIARATO IN TUTTI I DOCUMENTI ESPOSTI.

 

Quest’articolo è stato letto 3 volte.

8 thoughts on “L’AMMINISTRAZIONE RISPONDE a “IL PAESE”

  1. Non è il caso di “tifare” per nessuno.
    Ho letto gli articoli apparsi su “il Paese”, li considero legittime considerazioni di cittadini comuni, che senza offesa alcuna espongono opinioni non concordi con l’operato dell’amministrazione.
    Quest’ultima ovviamente ha il suo diritto di replicare difendendo il proprio operato, e lo ha fatto in maniera probabilmente non consone alle usanze, ma altrettanto efficace in termini di diffusione rispetto alle copie de “il Paese” diffuse.
    Punto.

    Il confronto delle idee si chiama “Democrazia”. Non c’è da stupirsi quando questo avviene. Piuttosto mi preoccupo quando c’è il rifiuto del confronto.
    Il prendere atto dei malumori del popolo (o di parte di esso) è indice di onestà intellettuale e contribuisce ad amministrare con equilibrio tenendo in conto le esigenze di tutti e non solo dei propri elettori.
    Accettare che non tutti la pensiamo allo stesso modo è un segno di civiltà.
    Principi inderogabili che chi vuole condurre un paese deve accettare senza condizioni.

  2. Alvin, a livello intellettuale e morale sei un’ottima persona, ti vedrei bene nell’agone politico, facci un pensiero. Purtroppo non vedo personaggi con caratteristiche adatte a ricoprire cariche di rilievo nella prossima amministrazione. Secondo me c’è di che preoccuparsi , cari compaesani, in qualunque modo voi la pensiate.

  3. Credo e spero che alle prossime amministrative avremo gente di cultura, di senno e di buonsenso, come è stato alle precedenti.
    Ma più che alla figura del sindaco, farò molta attenzione alle persone di cui si circonda. Soggetti con “interessi personali”, soggetti mossi dalla sola ambizione, soggetti di comprovata incapacità, NON CE LI VOGLIO. In tal caso, nel rispetto del loro diritto a candidarsi, mi limiterò a restare a casa il giorno del voto (come ho già fatto la volta scorsa).
    E nulla mi importa se mi direte che il voto è un dovere civico perchè votandoli mi sentirei complice di un reato.

    Ps: Grazie per la stima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *