Proiezioni per il mese di Agosto

Vediamo come potrebbe essere il mese di Agosto 2013 a livello nazionale, ricordando che si tratta esclusivamente di una proiezione e non di una previsione meteo.
meteo agosto 2013Analizzando la proiezione mensile da parte del modello americano CFS  si evidenziano anomalie di geopotenziale  superiori alla norma sull’Atlantico settentrionale, Islanda e Scandinavia con conseguente insistenza su latitudini più settentrionali di cellule altopressorie, mentre infiltrazioni oceaniche riusciranno a transitare sulla Mittel Europa.  Il mese di Agosto, pertanto, potrebbe far registrare il transito di impulsi instabili sull’Europa centro-meridionale, intervallati da masse d’aria più fresche orientali,  mentre l’insistenza di un campo altopressorio sul comparto europeo settentrionale. Il flusso oceanico tenderà a guadagnare terreno verso latitudini più meridionali, grazie all’arretramento meteo agosto 2013 pioggeanche da parte delle principali figure altopressorie. Precipitazioni localmente abbondanti tra Penisola Iberica, Francia meridionale, ma anche sul comparto balcanico, Europa Danubiana, Anatolia e zone interne dell’Italia; atteso il frequente transito di perturbazioni oceaniche in particolare a partire dalla seconda decade del mese, quando anomalie positive del geopotenziale tenderanno ad intensificarsi alle alte latitudini. Tempo stabile e piuttosto asciutto sull’Europa nord-orientale e Russia dove le temperature si manterranno oltre la norma del periodo. Temperature attorno la norma su gran parte delle nazioni, salvo locali variazioni negative sull’Europa occidentale per le frequenti fasi instabili.

In conclusione il mese di Agosto sulla Penisola Italiana potrebbe trascorrere con temperature mediamente attorno la norma, specie al Sud,  complice il frequente transito di masse d’aria oceaniche intervallate da rimonte anticicloniche prefrontali, complice l’ITCZ poco invadente verso Nord. L’ingresso di perturbazioni Atlantiche determinerà momentanee fasi piovose in particolare sulle Regioni Settentrionali e parte del Centro a partire dalla seconda decade, in graduale estensione al Centro-Sud e Sicilia nella terza decade del mese.

Quest’articolo è stato letto 1 volte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *