Come sarà l’autunno inverno 2013/2014? Primissime anticipazioni

Cerchiamo di dare una prima tendenza sull’autunno e inverno che verranno, non è una previsione ma una mera linea di tendenza fondata sulla previsione di importanti indici teleconnettivi che influenzano la stagione in arrivo. Il sole è in una fase di avvicinamento al suo picco massimo per l’attuale ciclo 24, di cui già ampiamente abbiamo descritto la particolare caratteristica di bassa attività (sunspot). Il picco massimo dovrebbe essere raggiunto in estate per poi decrescere nel 2014, lo vedete nella figura sotto. Altro tassello importante, l’ultimo report sull’ENSO(Niño o Niña  )indica un o status di : not active e prevede una sostanziale decrescita per tutto il 2013 e parte del 2014. La QBO, è da tempo positiva alla quota di 30 hPA e sta per avvicinarsi alla positività anche alla quota inferiore di 50 hPa. L’attività solare è in fase di avvicinamento al picco previsto peragosto. Questo quadro depone per una partenza della stagione invernale  più fredda del normale sia come termiche che come precipitazioni sino alla fine del 2013 per poi continuare con termiche in sottomedia anche nel 2014, buone precipitazioni almeno nella prima parte di Gennaio, possibile poi una fase più secca con frequenti gelate . Questa è solo una linea di tendenza basata su dati climatici e statistici messi in correlazione  dal 1948 ad oggi e ricavati plottando le variabili ENSO e QBO, non è assolutamente una previsione data l’enorme distanza temporale.

ecco la previsione ENSO, neutrale per tutto il 2013 e parte del 2014

ciclo solarte 24: vedete la bassa attività che finora ha caratterizzato questo ciclo e il picco previsto.

 

Termiche bassine previste per martedì 10 dicembre!


 

 

 

 

 

 

Quest’articolo è stato letto 31 volte.

4 thoughts on “Come sarà l’autunno inverno 2013/2014? Primissime anticipazioni

  1. Allora io mi chiedo, se sono i finiti i tempi d’ora quando avevamo giornate interminabili di sole e parecchio caldo d’estate come un del 1998 o 2003?

  2. Sono riccardo ti rispondo per quello che penso.
    I cicli climatici si sono sempre ripetuti nelle varie ere,attualmente le varie forzanti climatiche (credimi sono tantissime) a mio modestissimo avviso stanno portando il nostro pianeta in una recrudescenza più fredda rispetto agli ultimi trentanni ti dirò di più l’effetto serra provocato dall’emissioni di CO2 da parte delle attività umane ha rallentato il processo che altrimenti sarebbe stato già in essere,questo non vuol significare che a breve tornerà un’era glaciale ma avremo degli inverni più freddi ed estati maggiormente fresche questo si.
    Recentissimi studi che i media ben si guardano di diffondere parlano di un ritorno alla “normalità” climatica ( anche se questa non esiste e mai esisterà)non prima del 2050.
    Quando avrò maggiori dettagli sull’argomento non esiterò a proporli ai gentili utenti.

  3. Con la mappa sbagliata, con l’ex Jugoslavia e l’URSS…

    comunque se si rivelerà vera la previsione freddina come giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *