Festa della Liberazione 25 Aprile

 

Stamattina come tutti gli altri anni si è svolta nel nostro paese la celebrazione della festa della liberazione giunta al 68″ anniversario.
Dopo la SS Messa celebrata in onore dei caduti di tutte le guerre dal nostro Arciprete Don Giacomo
Mura presenti le autorità civile e militari si è proceduto in processione verso il cippo dedicato all’eroe Salvo D’Acquisto dove è stata deposta una corona d’alloro dalle associazioni combattentistiche che accompagnavano il sindaco Orazio Ioni con il gonfalone comunale ,presenti i militari dell’arma  dei Carabinieri della locale stazione  il tenente dei vigili Urbani Stefano Cristini assieme a un rappresentante delle Guardie Forestali.

Sentitissimo il momento in cui la banda cittadina ha elevato in alto l’inno di Mameli.Il sindaco  ricordando il sacrificio del vice brigadiere ha altresì riportato alla memoria dei presenti un avvenimento di guerra avvenuto nel luglio del 1944 che ha visto come protagonisti i compianti Baldo Bernardini e Bernardino Pisciolini che braccati dai militari tedeschi si sono salvati nascondendosi nei boschi adiacenti il podere di Chi Santelli dato alle fiamme dai nazisti,dove perse la vita un’anziana signora all’interno.
Alla manfestazione hanno partecipato anche un nutrito gruppo di cittadini.
Sotto alcune immagini

Quest’articolo è stato letto 6 volte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *