APPROVATO IL PROGRAMMA TRIENNALE DELLE AREE PROTETTE DELLE MARCHE 2013 – 2015. Stanziati più di tre milioni di Euro per anno

E’ stato approvato (14 febbraio), dalla Commissione Territorio e Ambiente, il Programma Triennale regionale per le aree protette. Presieduta da Enzo Giancarli, la Commissione, alla unanimità, ha licenziato un atto molto importante nella gestione delle aree protette marchigiane, che prevede uno stanziamento annuale di 3.200.000,00 Euro all’anno dal 2013 al 2014.

Sono previste due tipologie di finanziamento, di “rete” e di “singole aree protette”. Quelle di rete riguardano progetti a regia regionale, considerati quindi strategici a valorizzare la rete dei parchi e delle riserve regionali, quelle delle singole aree riguardano invece quei progetti operativi che sono sviluppati dai soggetti gestori dei parchi e delle aree protette.

Tra le priorità della Rete ecologica marchigiana è l’attuazione di una Infrastruttura Verde Regionale che avrà il compito di ridurre la perdita di biodiversità della regione entro il 2020 come stabilito dalla Commissione Europea.

Nel corso della riunione è proseguita la serie di incontri che la Commissione sta svolgendo sulla proposta di legge 264, che riguarda le disposizioni sul trasporto pubblico regionale e locale, con i rappresentanti di Anci, Upi e Uncem e le Associazioni delle Aziende di trasporto al fine di raggiungere il più alto punto di sintesi tra le esigenze della regione e quelle del territorio

(C.D.)

Comunicato n.36 del 14/02/2013

Quest’articolo è stato letto 1 volte.

11 thoughts on “APPROVATO IL PROGRAMMA TRIENNALE DELLE AREE PROTETTE DELLE MARCHE 2013 – 2015. Stanziati più di tre milioni di Euro per anno

  1. Un grazie a tutti quelli che hanno voluto tenerci fuori da queste piogge di denari!
    A quei politici che fino ad oggi hanno ignorato le vere potenzialità del nostro territorio.
    A tutti gli ignoranti che da questi si fanno incantare.
    Grazie merde!

  2. Siamo stati tagliati fuori?
    C’è un perchè?
    Io non conosco affatto la questione e mi piacerebbe avere qualche info in più.
    Grazie se chi è “al dentro” volesse spiegare, magari anche sinteticamente.

  3. Alvin, sei sempre competente nei più svariati settori, come mai un argomento che potrebbe rappresentare una scelta strategica per il nostro paese ti trova così impreparato?
    Forse il vero problema sta proprio qui, e cioè che quelli come te che fanno opinione, hanno da sempre snobbato questa materia.
    Forse è giunto il momento che tutti e soprattutto quelli come te, si prendano a cuore queste tematiche. Purtroppo io non riesco a darti delle informazioni esaustive, ma non credo che ti manchino i mezzi per procurartele.

  4. Bene Bene , ancora una volta siamo stati premiati per il nostro attaccamento ai valori della terra , del verde ecc.ecc. Non uno ma venti pipeline che attraversano il nostro territorio , sicuramente meno dannosi delle tante parole a vuoto dei nostri fedeli difensori del verde.
    c……i

  5. Ma cosa centra Alvin e “gli altri come lui , che cazzo dici .Chi doveva conoscere queste opportunita’ erano altri ,i politici locali , i difensori del nostro territorio , i verdi ealtri colorati , i notubo , i difensori dei lupi , dei cinghiali e tutta quella massa di gente paladini politicizzati del niente e del non far niente . Magari passase il tubo almeno avremo qualcosa di concreto e non le solite chiacchiere.

  6. Ma cosa centra Alvin e “gli altri come te ” , che cazzo dici .
    Erano altre persone che dovevano interessarsi , i politici locali, iverdi e altri colori , i notubo, i difensori dei lupus , i difensori dei cinghiali e tutti quei peronaggi politicizzati del niente e del non fare niente . magari passase il tubo , almeno avremo qualcosa di concreto invece delle solite chiacchiere

  7. Non ho capito cosa centra Alvin e “gli altri come te “,ma che cazzo dici zagor!!!!
    Erano altre persone che dovevano interessarsi di questo programma,cioe’ gli addetti ai lavori i politici locali , igrandi difensori del territorio, quelliche non fanno costruire niente,i notubo,i verdi e altri derivati,i difensori dei lupus,i difensori dei cinghiali e altra gentuccola politicizzata del non fare niente.A questo punto ben venga il tubo che lasciare il nostro territorio privo di sviluppo . Che tristezza , aree protette ma di che da che cosa???

  8. Zagor. Io ho chiesto una info, non ho dichiarato guerra!
    Non conosco l’argomento, me ne fai una colpa, poi tu stesso ammetti di non essere esaustivo (leggasi: di saperne poco)
    Di astio personale possiamo parlarne. Altrimenti è bene ponderare meglio le risposte.
    Sparare sul mucchio non risolve.

  9. I difensori del territorio mi pare che siano stati sempre a favore delle aree protette e se noi non ci rientriamo la colpa e’ stata in primis di quelli come te ” vergogna” che si sono opposti e quindi complici dei mancati contributi.
    Per Alvin, non c’e’ astio, ho solo fatto una constatazione e per quanto mi riguarda, io mi considero un sostenitore e non un divulgatore e di questo non me ne puoi fare una colpa.

  10. Tranquillo, non ti incolpo di niente. Sei arrabbiato e non intendo sindacarne le ragioni.
    Però se a uno che chiede lumi tu rispondi:
    – “sempre competente nei più svariati settori, ma impreparato in questo argomento”.
    – “quelli come te fanno opinione, ma snobbano questa materia”.
    – “per quelli come te è giunto il momento di prendere a cuore queste tematiche”
    non puoi con cavartela giustificandola una “constatazione”. C’è un velato risentimento ed una vena polemica inopportuna. Ti rispondo che:
    a) Alcune cose le conosco meglio, altre meno o per niente. Nè più ne meno come te e come tutti.
    b) Non faccio e non chiedo di fare opinione. Scrivo ciò che penso e soprattutto mi firmo. Nè più ne meno come potresti fare tu e tutti.
    c) Per tutti, anche quelli come te, esistono temi che sarebbe ora di prendere a cuore. Però dappertutto non si arriva.
    Okay. Abdico senza rancore. Ma non ci torno più, che ormai siamo alla polemica sterile.

  11. Polemica no, risentimento forse si, perchè questo paese non si merita questo destino. Parlo in anonimato perchè questo blog me lo permette e penso che se non offendo nessuno non ci sia nulla di male.
    Comunque Alvin, c’è stato Uno che ha abdicato, Lui diceva che aveva finito le forze e tu? Spero di no.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *