il nuovo messaggio di Brontolo del 14/02/2013

Torna Brontolo, ci ha lasciato il suo secondo messaggio del 2013 in redazione e noi lo rigiriamo a tutti i visitors:

Quest’articolo è stato letto 7 volte.

9 thoughts on “il nuovo messaggio di Brontolo del 14/02/2013

  1. SI RIAPRE IL TOTO BRONTOLO
    Ognuno si sarà fatto le sue idee. Io vi dico le mie.

    1) Il testo non è digitato sul PC. Sul PC normale non ci sono le “virgolette alte” aperte e chiuse (quelle con cui Brontolo racchiude la parola VUOTE). Di conseguenza non è stato stampato con una ink-jet o una laser.

    2) É una macchina da scrivere. Lo si deduce dal testo scritto un po’ di traverso (nella foto di Apecchio.net non si vede perchè Landi l’ha raddrizzato). Però non è una macchina da scrivere normale, tipo la Olivetti Lettera 32, bensì elettronica, un modello del 1980-1990 che costava attorno ai due milioni (poi soppiantate dai computer). Macchine che avevano una riga display per controllare la riga prima di stamparla. L’assenza di errori di battuta conferma quest’ultimo aspetto.

    3) Si tratta dunque di una macchina non per famiglie, ma per enti, istituzioni e uffici aziendali di un certo livello. Quante ce ne sono in Apecchio? Direi 5-6. Senz’altro non più di 10. E il nostro Brontolo (o la nostra Brontolo) ha la possibilità di usarla.

    4) Brontolo può disporre di una fotocopiatrice. Alcuni dettagli nelle fotocopie indicano con certezza il trattarsi di un modello professionale, non quei modelli da 200 euro con il solo A4.

    5) Nel messaggio odierno, poco sotto la metà del testo scrive “E se la terza media fatto non avrà, lo stesso inVANO il cervello vi si arrovellerà”. In quel “inVANO” scritto a quel modo, vi ho visto un riferimento a me, perchè io ho detto pubblicamente che “per come scrive non ha fatto neanche la terza media”. Però non l’ho scritto nè su Forum-Apecchio nè su Apecchio.net. L’ho detto in un Pubblico Esercizio quindi si tratta di qualcuno/a che casualmente era presente.

    6) Potrebbe anche essere che glielo abbiano riferito, ma se non fosse… ricordo chi c’era e so chi di essi può disporre di quelle attrezzature.
    Insomma io il mio 1+1 l’ho fatto e lui/lei sente il fiato sul collo. Se alla prossima cambierà strategia, sarà per me una conferma.

  2. Alvin, sei ufficilmente invitato a Italia’s got Talent 2013.
    Per meriti sul campo, puoi passare tutti i turni di qualificazione e ti aggiudichi la candidatura alla finale!
    Alvin, per la vita di paese sei sprecato!!!!!!!

  3. Chiunque avesse avuto sottomano il testo originale (recapitato per posta a Ciro) avrebbe dedotto più o meno le stesse mie cose.
    In ogni caso va sempre tenuto presente che si tratta di supposizioni. Inoltre succede che quando ci si fissa su una certa ipotesi, si comincia a ricamarci attorno travisando i fatti e dimenticando che esistono decine di altre possibilità.
    Quindi prendetela per tale, ossia una pura semplice ipotesi. Magari ingegnatevi a “decodificare” il linguaggio ermetico di quel messaggio e quant’altro possibile. Insomma facciamo un pool investigativo sinchè non caviamo il ragno dal buco.
    Scherzo gente! Non prendetemi sul serio. Ciao.
    Alvin

  4. Oggi è uscito (si fa per dire) il nuovo messaggio apocrifo di Brontolo. Il recettore è quel Ciro evidentemente ritenuto eccellente postino, leggasi il Gualfi della situazione. “Apocrifo” in quanto l’attuale Brontolo è un palese impostore rispetto a quello di dieci anni fa. Un impostore peraltro irrispettoso dell’etica che avrebbe voluto quantomeno la scelta di un nick del tipo “Brontolino”, ma non una così plateale usurpazione.
    Il solerte Landi, pur impegnato nel cambio pannolini, domani vi renderà edotti del contenuto.
    Il nuovo testo mi induce alle seguenti considerazioni:
    1) Il tipo/a continua ad usare la stessa macchina da scrivere.
    2) Quel tipo di macchina usa NASTRI speciali di plastica con INCHIOSTRO SECCO A CERA (tipo carta corbone). Se si potesse mettere le mani su quel nastro si leggerebbe in controluce ciò che è stato battuto.
    3) Il tipo/a non ha un computer, se ce l’ha non ha una stampante e comunque non ha una connessione internet. Avrebbe infatti seguito Apecchio.net e preso atto che il cerchio un po’ s’era stretto. Quel tanto sufficente a fargli mutare strategia, che invece non è cambiata di una virgola.
    4) Il tipo/a è assiduo frequentatore del Bar Primo/Marisa.
    5) Il tipo/a ha tempo da perdere. Pensionato o lavoratore a turno. É abituale frequentatore di Bar dai quali trae la quasi totalità delle info, dato che uno che lavora in ufficio o in fabbrica dalle 8 alle 18 non può conoscerle tutte.
    6) Il tipo/a NON ha una solida base culturale
    7) I messaggi sono ermetici ma non per calibrato dosaggio, piuttosto il tipo/a quei concetti non sa proprio esporli meglio. In effetti anche coloro che le cose d’Apecchio “le sanno tutte” riusciranno a decifrare al massimo il 50% di quanto esposto in questo nuovo messaggio. Il resto sarà incomprensibile ai più.

    Concludo: Adesso mi sono fatto un’altra idea che non è la stessa di quella che m’ero fatto il 15/2 (vedi post).
    Mi chiedo però: Dove cazzo l’ha presa quella macchina da scrivere?

    Qualcuno (titolari di fabbriche/aziende/uffici) ricorda d’avere dismesso macchine da scrivere elettroniche? L’ha regalate a qualche dipendente? L’ha fatte portare in discarica da dove potevano essere recuperate?
    Insomma dai che lo/la sgamiamo!!

  5. Alvin ho sentito qualche chiacchieraticcio in giro. i sospetti ricadono fortemente su di una persona e sono sospetti molto mirati. Se hai modo di contattarmi ti faccio sapere chi è il grande sospettato e perchè lo è…

    Comunque tu altro che RIS….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *