FAP; “Per la “Festa delle Marche” spesi 130mila euro.


Il movimento locale e trasversale “Fronte di Azione Popolare Pesaro-Urbino attacca la Regione Marche ed il Comune di Fano per i soldi spesi per la “Festa delle Marche”, tenutasi l’altro ieri presso il Teatro della Fortuna a Fano. Il Presidente del FAP, Giacomo Rossi afferma; “Per un’inutile festa la Regione spende 103 mila euro (Delibera di Giunta n. 594 del 19/11/12 e Decreto dirigente Attività turismo e cultura n. 454 del 06/12/12) ed il Comune di Fano 30mila (Preventivo di spesa n.45 Delibera del 6/12/12 del Servizio ragioneria comunale). In questo periodo di crisi tutto ciò è un vero insulto alle famiglie oltre che un inutile spreco di denaro pubblico. Sembra di essere a Versailles, dove la corte festeggia mentre fuori, il popolo, compie sacrifici e rinunce. Con la cerimonia di ieri a Fano, fatta tra l’altro di pomeriggio mentre la gente lavora, si è vissuto sostanzialmente lo stesso clima. Noi del FAP eravamo a manifestare contro questa vergogna, al fianco per giunta  del comitato fanese contro il biogas, costretto antidemocraticamente a manifestare in un altra piazza lontano dal Teatro dove avveniva la cerimonia. Dobbiamo far notare inoltre che diversi organi d’informazione locali operanti nella Provincia, non sono stati nemmeno chiamati a discapito di altri media provenienti da fuori Provincia e lautamente pagati; un altro paradosso sul paradosso!” Conclude Rossi; “Tutto quello che è avvenuto è intollerabile e chiederemo spiegazioni per questo ennesimo sperpero che poteva essere sopperito, semmai, da una cerimonia molto più oculata. Il Popolo è stanco ed il FAP farà di tutto per scalzare di torno questi nuovi Re Sole”.

Quest’articolo è stato letto 1 volte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *