Un anno di “Fronte di Azione Popolare”. Se n’è parlato a Fano

03/12/12 12:02 Pesaro (PU) – Si è svolto presso il Palazzo Montevecchio a Fano, l’incontro organizzato dal movimento locale e trasversale “Fronte di Azione Popolare Pesaro-Urbino” ed intitolato “Un anno di battaglie; per la gente e per il Territorio”. Durante l’incontro, molto partecipato, si è fatto il resoconto delle attività del Movimento (ad un anno dalla sua fondazione), soffermandosi sulle battaglie più significative di questo gruppo politico, dalle proposte sulla sicurezza, alla lotta contro la privatizzazione dell’acqua, alle lotte ambientali a fianco dei vari comitati alla recente battaglia contro il pedaggiamento della E78. 

All’incontro sono intervenuti vari esponenti politici locali, uno per tutti il Consigliere regionale indipendente e fuori dai partiti Enzo Marangoni che da sempre affianca le iniziative del FAP in Regione. Sono intervenuti inoltre esponenti dei comitati locali, nonché rappresentanti dei lavoratori che il “Fronte di Azione Popolare” ha appoggiato nelle proprie vertenze sindacali. Il presidente del Movimento, il giovane Giacomo Rossi, si è dichiarato soddisfatto di quest’anno di attività dove il FAP si è ben radicato su tutto il Territorio. A proposito di territorio Rossi ribadisce:

“Noi siamo il partito del Nostro Territorio. Rinnoviamo il nostro appello ad uscire dai partiti del sistema. A differenza del Movimento 5 Stelle con il quale condividiamo molte idee, noi siamo radicati nella nostra Terra, scendiamo dal pulpito per il confronto e non siamo comandati da nessuno. Il FAP è un movimento democratico e partecipativo, senza padri e padroni”.

Mauro Renzi, vicepresidente ed Assessore del Comune di Pergola ribatte: “Il FAP ha superato gli schemi politici oramai vecchi. Noi guardiamo avanti, agli interessi sociali della nostra gente e al bene della Nostra Provincia. Le attività svolte lo dimostrano”. Il movimento ha voluto inoltre ribadire, tramite il proprio legale l’Avv.Andrea Reginelli, “che l’adesione al FAP è preclusa agli aderenti a logge massoniche e che le eventuali candidature, saranno vietate a persone con la fedina penale non pulita”. Cristian Forti, iscritto fanese al Movimento ha invece voluto sottolineare che “il Fronte di Azione Popolare ha dimostrato di saper agire concretamente ed in svariati modi, dagli atti amministrativi fino alle numerose mobilitazioni ed iniziative popolari organizzate”.

Quest’articolo è stato letto 14 volte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *