RIUNIONE PER COSTITUIRE LA PRO LOCO DI APECCHIO

E’ stata indetta una nuova riunione aperta a tutti per formare la nuova  Pro Loco,  chiunque fosse interessato a partecipare deve recarsi in Piazza della Libertà presso la sala riunioni in data 07-08-2012 alle ore 21,00

Quest’articolo è stato letto 64 volte.

37 thoughts on “RIUNIONE PER COSTITUIRE LA PRO LOCO DI APECCHIO

  1. Forza ragazzi ora dove sono quei bravi ragazzi che criticavano e sembrava che erono bravi solo loro? Fate vedere quello sapete fare.Io penso che questi signori sanno fare bene solo fare di tutto per distruggere quello che nasce di buono per il paese(tanto peggio tanto meglio) e….questi si volgliono chiamare apecchiesi?

  2. Penso che ci voglia una proloco anche x coordinare le manifestazione.Deve servire anche x un riferimento da parte delle altre associazione e a fare conoscere il nostro territorio.

  3. In questi anni la proloco ha lavorato bene,e umano che le persone si stancano ed e normale ed importante che altri prendono il loro posto.Almeno in questa associazione si puo cambiare i vertici.Abbiamo fede sono caduti anche i veli dei portici.

  4. allora se hai le palle per scriverlo diglielo anche di persona e stasera vai alla riunione e cerca di FARE QUALCO’.

  5. Ciao a tutti,
    caro Anonymus io mi firmo senza problemi, premettendo che non ce l’ho con nessuno però una spiegazione la voglio dare.
    Io non controllo nessuna Pro Loco e tanto meno Orazio & C.
    Se vuoi sapere come la penso…
    secondo me la proloco deve essere un gruppo di persone al di fuori del contesto politico e nessuno deve mettere becco.
    Io credo che si debba aprire un tesseramento e poi i candidati eletti formeranno il direttivo e poi il Presidente.
    Tutto questo senza pensare a chi è il Sindaco o tanto meglio gli altri.
    Fatto il direttivo si presenta a paese e si lavora secondo un programma prestabilito separando quello che è di competenza della Pro loco e quello che il Comune vorrà fare.
    Nessuno deve mettere becco sul gruppo.
    Io dalla mia sono Presidente della Città della Birra e credo che con il mio gruppo stiamo facendo un ottimo lavoro, stiamo facendo conoscere Apecchio in tutto il mondo.
    Il 1/2 settembre organiziamo un premio nazionale e non è cosa da poco.
    Ti preciso che il nostro statuto richiede all’interno del Direttivo il presidente della Pro loco e questo ti dimostra che ci teniamo che sia un buon Presidente con la voglia di fare per il paese.
    Abbiamo partecipato alla BIT di Milano e nessuno fino ad ora ci aveva messo piede. Saremo presenti al Salone del Gusto di Torino.
    Queste non sono cose da poco per Apecchio. Noi vogliamo che il paese sfrutti quello che noi stiamo gettando perchè il futuro è questo e dobbiamo essere tutti uniti.
    Un giorno Cimino morirà e ci saranno altri…. io non comando nulla… sono solo uno con la voglia di fare !
    Non sono incazzato ne offeso ma se vuoi una spiegazione te la posso dare e sicuramente chiamandomi Cimino mi conosci bene.
    Ciao Cimo
    3383394242

  6. …continuo..
    chiunque fosse interessato alla proposta, al lavoro di gruppo deve partecipare questa sera alla riunione altrimenti non può dire più criticare; è aperta a tutti !!!
    Caspita sembra di fare due liste elettorali !!!!!!!!
    Credo che la critica ci sta ma la contro proposta alla critica è obbligatoria.
    Cimo
    3383394242

  7. Ho partecipato anche io alla riunione.
    Bello vedere tante persone ma…. le stesse non potevano essere presenti prima ?
    Mi sembra molto politica la cosa.
    Purtroppo il paese ha già tante divisioni… ragazzi pensateci bene che non serve la divisone.
    Buona Notte

  8. Un idea politica quasi tutti ce l abbiamo ,l importante e entrare nella proloco con idee x il paese.A l interno di associazione come questa non deve esistere la uno,la due o la tre ma solo APECCHIO.

  9. “Libertà d’espressione” condivido quanto detto da te, un’idea politica tutti ce l’abbiamo e se la politica è fatta bene è pur bella e serve.
    Purtroppo in paese spesso non si fa politica ma si fanno chiacchiere e questo porta al tanto odio che ora ci circonda.
    Nelle associazioni non deve entrarci questo sistema.
    Dobbiamo tutti partecipare per un obiettivo unico.
    Io ieri sera ho partecipato ed ho percepito le stesse cose che “anonimo” sopra scrive.
    La Pro Loco è esistita 3 anni e nessuno si è mai fatto vivo.
    Se riparte il nuovo direttivo con il piede sbagliato è come non farla.
    Io una mano e posso servire la do volentieri.
    Cimo

  10. La proloco uscente x me in base alle forze che aveva ha lavorato bene.Ora se si forma la nuova aspettiamo a percepire ma diamogli tempo e fiducia.Cimo quante mani hai ?

  11. Caro Luther, la scelta del tuo pseudonimo non è affatto casuale….. bravo!
    Spero tu eri presente alla riunione del 7 agosto; ragionare con chi non ha visto e sentito non serve.
    Muovere critiche su chi si è mosso solo ora è deludente quanto frustrante perché, a mio avviso, la sensibilità individuale si attiva dietro stimoli e sollecitazioni diverse.
    La politica non c’entra, cavalcare quest’onda è la maniera migliore per sporcare anche questa associazione che è fondamentale per il paese.
    Ogni membro della Pro-Loco, presente o passato, ha una sua idea politica o ha un congiunto/amico impegnato in politica. Allora?
    Il problema è che a Apecchio quelli che fanno qualcosa sono davvero pochi ed è normale ritrovare le stesse persone che suonano, recitano, ballano, si arrampicano, volontari al 118, giocano a tennis o promuovono le birre locali.
    Ragazzi, non scherziamo!
    Allora tutti coloro che negli ultimi anni hanno fatto parte di qualche lista per le amministrative sono banditi dalle pubbliche associazioni?
    Diciamo sì qualche volta, appoggiamo le forze che il paese esprime, promuoviamo i nostri ragazzi, sosteniamo le iniziative. Ci guadagneremo sicuramente tutti.
    .
    .
    …..e qualche volta….. firmiamoci!

  12. Il mio commento era riferito alla forma; al “come” ci si esprime, linguisticamente parlando, in questo paese in generale, nella lista dei commenti proprio qui sopra in particolare.
    Non era mia intenzione criticare chi, come voi, ha deciso di prendere in mano la pro-loco, se lo avessi fatto avrei usato ben altre parole.
    Credo che chi in un momento del genere abbia la voglia, come voi, di farlo sia meritevole di elogi e non di una serie infinita di commenti infantili e beceri, ripeto, tanto nella forma quanto nella sostanza.

    Quanto al mio nome, bè non sono anonimo sono Luther Blissett, cioè una specifica presa di posizione, seppur senza nome.

  13. Scusa Blissett, sei simpatico, a parte che appena sentito il nome mi è venuto in mente il grande giocatore del Milan degli anni ’90 e poi toglimi una curiosità:
    Non capisco se non sai scrivere oppure ci fai:
    Perchè rispondi alla Patrizia con il “Voi” e non con il Tu?”Non era mia intenzione criticare chi, come voi” ???????????? a chi ti riferisci? Grazie

  14. Ma quanto e la fine cosa importa se uno lo fa x politica!Anzi ben venga se si fa come 3 anni fa manifestazione come jazz in provincia riuscitissima con il pienone e nessun costo x il paese.

  15. Ero presente alla terza riunione per la ricostituzione della Pro-Loco (non alle prime due) perchè come cittadina di Apecchio con due figli adolescenti, ho a cuore il paese e le sue attività.
    La mia assenza alle prime due convocazioni, come ho spiegato ad alcune persone giorni fa, è dovuta solo a ignoranza, nel senso che nella mia totale non conoscenza di come si rinnova un direttivo Pro-Loco, ho creduto possibile una sorta di rinnovo “automatico” una volta individuato un papabile presidente.
    Comunque io non ho affatto deciso di prendere in mano la Pro-Loco e non capisco perché si sia diffusa questa “novità”, vista quale è l’idea di Pro-Loco che è uscita dalla riunione.
    Dissento sul ruolo e in alcune attività, rilevo una confusione di interessi e non credo proprio potrei “ribaltare” le cose qualora dessi il mio assenso.
    Ammiro tutti i membri/soci che finora hanno messo in campo uno sforzo enorme per la riuscita degli eventi; appunto enorme…. non è questa l’idea che avrei io. Sforzo a cui ho sempre risposto con la presenza mia e della mia famiglia.
    Apecchio lives.

  16. ……. continuo

    Ho sempre preferito la sostanza alla forma ma ritengo che in certe occasioni le formalità vadano espletate assolutamente nella loro interezza.
    Ad esempio avrei preferito che venisse portato a conoscenza degli intervenuti cosa prevede esattamente lo statuto e, nel rispetto di questo, avrei sollecitato l’interesse dei presenti comunicando innanzitutto il bilancio, punto di forza dell’attuale gestione. Mi risulta infatti che ci sia un disavanzo incoraggiante che permetterebbe a chiunque di partire col piede giusto. Punti di vista.
    Ora, comunque, parte il tesseramento che verrà mantenuto fino al 18 agosto dopodichè il giorno 20 agosto si riuniranno tutti i soci per eleggere il direttivo.
    Invito cordialmente tutti i visitatori di questo forum e in particolare tutti quelli che sembrano animati da buoni sentimenti verso questo paese, a tesserarsi e a partecipare al direttivo (anche se hanno una tessera di partito… ahahah!).
    Saluti cordiali.

    Apecchio lives.

  17. Io penso che una proloco ci deve essere anche x gestire i contributi elargiti da i vari enti e dal comune x le manifestazione . In modo che certe manifestazione arrivate col tempo ad un certo livello e con benefici x tutto il paese non rimangono a secco!Quando c e sicita di solito deve essere x tutti o x nessuno !

  18. Credevo la Patrizia facente parte del gruppo che ha deciso di prendere in mano la pro-loco, da qui il Voi, se così non è avanzo le mie scuse.

    Se aspettarsi che dei commenti di persone adulte non assomiglino a frasi da scuola materna significa essere pretenziosi allora devo esserlo.

  19. Ahi ahi Luther! Finite le virgole? Dopo “pretenziosi” cascava a fagiolo!
    Imperdonabile svista per un purista del lessico qual tu sei.
    Per Natale te ne regalerò un sacchetto (di virgole, non fagioli.)

  20. Dal sito dell’Accademia della Crusca, della quale evidentemente devi essere un membro:

    La virgola (detta nel passato anche piccola verga) indica una pausa breve ed è il segno più versatile, «può infatti agire all’interno della proposizione, ma può anche travalicarne i confini e diventare elemento di organizzazione del periodo nella sua funzione di cesura fra le diverse proposizioni» (Biffi 2002).
    -Si usa, O ALMENO SI PUÒ USARE, la virgola: negli elenchi di nomi o aggettivi, negli incisi (si può omettere, ma se si decide di usarla va sia prima sia dopo l’inciso); dopo un’apposizione o un vocativo e anche prima di quest’ultimo se non è in apertura di frase ecc.

    Ergo: la virgola non è affatto obbligatoria, questo almeno secondo le direttive dell’Accademia di cui fai parte, o forse no?

    Per sicurezza facci una visitina:http://www.accademiadellacrusca.it/faq/faq_risp.php?id=5534&ctg_id=93

  21. Comunque basta, non è mia intenzione portare avanti una battaglia sulle punteggiature, inoltre l’off topic sta diventando insopportabile.

    Sul fatto dei bambini in un discorso più articolato posso trovarmi d’accordo, puoi sempre provare a candidare tuo figlio a presidente della pro-loco; tra l’altro c’è la seria possibilità che faccia meglio della maggior parte di gente che ha scritto i primi commenti su questo post, magari ultra quarantenni.

    Per inciso: quando si dice che ” la verità esce dalla bocca dei bambini” non è perché, come dici te, ragionano di più, bensì per la loro schietta sincerità nel far uscire giudizi dalla bocca senza , appunto, ragionare troppo sulle conseguenze che le frasi possano generare, e senza la falsità o il pudore che accompagna l’uomo nell’età adulta; insomma è la schiettezza non l’abilità mentale alla base del detto.

  22. Ragazzi credo che Luther Blissett si riferisse ad alcuni commentatori di questo post, ai quali, sembra, sia morta la maestra alle elementari..Non scaldatevi subito tutti e non fate i “bacchettini”, è la palese verità. Provate a rileggere alcuni post e se ci capite qualcosa siete veramente dei geni, complimenti!

    Per quanto riguarda la pro-loco il discorso è sempre lo stesso, tutti buoni a parlare e veramente pochi pronti a fare i fatti.

  23. La “forma” linguistica di alcuni post fa veramente rabbrividere. In ciò Luther Blissett ha solo detto la verità.
    Tuttavia chi scrive qui non lo fa per partecipare a premi letterari, ma per esporre il proprio pensiero, anche se a volte in maniera scoordinata, e dunque la disquisizione linguistica di Luther la vedo quantomeno inopportuna.
    Mi pare comunque che ne abbia preso atto.
    Siamo off topic, chiudo qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *